Musei del vino: 11 itinerari in tutta Italia

Musei del vino: 11 itinerari in tutta Italia

Un filo rosso unisce vino e territorio, enologia e cultura, vite e arte. Per queste vacanze, ecco la nostra mini-guida ai più affascinanti musei del vino e del cibo nazionali, con 11 indirizzi da nord a sud Italia. E tutti i consigli utili per organizzare il viaggio: dove mangiare, dove dormire, che cosa visitare nei dintorni.

Il Museo dei cavatappi a Barolo [+]

Nato nel 2006 nei locali di un’antica cantina accanto al Castello Falletti di Barolo, il Museo dei cavatappi raccoglie oltre 500 esemplari realizzati a partire dal 1600.

L’Abbazia di Novacella [+]

Dal 1142 l’attività spirituale del complesso agostiniano, uno dei più importanti dall’Alto Adige, si è intrecciata a quella vinicola. Custodisce opere d’arte (foto in apertura) e documenti antichi.

Villa Canestrari a Illasi [+]

Premiato dal Great Wine Capitals Global Network con il “Best Of Wine Tourism Award 2018”. Più di un secolo di tradizione vitivinicola in mostra tra documenti, attrezzi e ricostruzioni dei processi di produzione.

Il Museo del vino Bardolino di Costabella [+]

Tra le colline moreniche sulla sponda veronese del Lago di Garda, un’esposizione di utensili risalenti fino al Medioevo e l’originale Galleria olfattiva.

La Cantina dei Musei del Cibo di Sala Baganza [+]

Uno scrigno di storia, usi e costumi sul vino delle colline di Parma, dove il ritrovamento di fornaci per antiche anfore vinarie testimonia una produzione fiorente già dall’età repubblicana dell’impero romano.

Il Tempio del Brunello a Montalcino [+]

All’interno dell’ex convento di Sant’Agostino di Montalcino, un percorso tra arte e multimedialità, alla scoperta di uno dei rossi più celebri al mondo.

Il Muvit di Fondazione Lungarotti a Torgiano [+]

Il polo museale è un magnifico affresco sulla storia del vino, con 3.500 reperti che riavvolgono il nastro di 5 mila anni di storia della viticoltura mediterranea.

La villa romana di Feudo Antico a Tollo [+]

Un museo a cielo aperto, frutto i progetto di archeo-enologia costruito attorno ai reperti di un’antica residenza romana rurale di epoca imperiale.

Il Muvis a Castiglione in Teverina [+]

Oltre 3 mila metri quadri di spazi espositivi ricavati nelle ex Cantine Vaselli e distribuiti su quattro livelli. L’ultimo, la Cattedrale, conserva botti di oltre 3 metri di diametro,

Il MIMA di Mastroberardino ad Atripalda [+]

Una straordinaria selezione di documenti epistolari e fotografici che attraversano dieci generazioni di una dinastia storica dell’enologia d’Irpinia.

Il Museo della civiltà del vino Primitivo a Manduria [+]

Sotto le ottocentesche volte a stella nelle cantine dei Produttori di Manduria, alla scoperta del folklore e delle tradizioni contadine, tra attrezzi, torchi e documenti storici.

A proposito di vacanze enoturistiche, ecco altri due link utili:

_Il sito ufficiale del Movimento Turismo del vino (per scoprire eventi e iniziative delle Cantine aderenti)
_Quali regioni vinicole visitare nel 2022 secondo la stampa estera

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 05/08/2022

Leggi anche ...

Serra Ferdinandea, che storia il nuovo capitolo Planeta!
In Italia
Serra Ferdinandea, che storia il nuovo capitolo Planeta!

Leggi tutto

Old Vine Conference e Villa Bogdano in difesa delle vecchie vigne
In Italia
Old Vine Conference e Villa Bogdano in difesa delle vecchie vigne

Leggi tutto

Ferrari, la seconda volta della Riserva Bruno Lunelli
In Italia
Ferrari, la seconda volta della Riserva Bruno Lunelli

Leggi tutto