In Italia In Italia Matteo Forlì

I musei del vino: Museo della civiltà del vino Primitivo a Manduria

I musei del vino: Museo della civiltà del vino Primitivo a Manduria

Sotto le ottocentesche volte a stella nelle cantine dei Produttori di Manduria, alla scoperta del folklore e delle tradizioni contadine, tra attrezzi, torchi e documenti storici. Il tour italiano alla ricerca dei più interessanti musei del vino fa tappa al Museo della civiltà del vino Primitivo, nel Salento.

Un ponte con la memoria, per non smarrire le tracce dell’antica cultura contadina e il suo patrimonio di conoscenze, arti e mestieri. Una raccolta di frammenti di passato che compongono il presente dell’enologia pugliese fa bella mostra di sé nelle sale ottocentesche del Museo della civiltà del vino Primitivo. Siamo a Manduria, antica città della tribù iapigia dei Messapi (abitanti del Salento prima di Greci e Romani) custode di tesori archeologici come la magnifica necropoli oggi diventata Parco archeologico delle mura messapiche.

Tra vita contadina e cantina

Le sale del museo trovano spazio negli ambienti delle cantine dei Produttori di Manduria, un gruppo di vignaioli che nel 1932 si sono riuniti nel “Consorzio produttori vini e mosti rossi superiori da taglio per la zona di Manduria”. L’esposizione è un percorso in due direzioni. La prima conduce alla scoperta di oggetti della vita quotidiana, un viaggio nel folklore fatto di attrezzi contadini, strumenti cucina, abiti della festa e vesti di tutti i giorni. La seconda spalanca le porte ad antichi macchinari dell’opificio vinario: un sentiero di archeologia industriale che testimonia l’evoluzione delle tecniche di vinificazione tra torchi e contenitori di mosti e vini. Le ambientazioni sono ricavate nelle antiche cisterne vinarie ipogee. Sotto le volte a stella si rivive un mondo della cui esistenza si è solo sentito parlare nei racconti delle vecchie generazioni contadine.

Museo della civiltà del vino Primitivo
Il Museo della civiltà del vino Primitivo si dipana sotto le ottocentesche volte a stella nelle cantine dei Produttori di Manduria

La storia del Primitivo e del suo territorio

Del polo espositivo è parte integrante anche la biblioteca, che conserva oltre 5 mila volumi ed è nata dalla volontà di alcuni soci produttori d donare testi dalle loro collezioni private per contribuire alla conoscenza della cultura del territorio. Documenti, immagini e alcuni scritti relativi al mondo dell’agricoltura e del vino, tra cui un editto di Ferdinando di Borbone del 1823. Spiccano, per pregio e interesse culturale, l’edizione del 1810 de Le società economiche, decreto per lo stabilimento delle società di agricoltura di Gioacchino Napoleone e la De re rustica libri, per Petrum Victorium, ad ueterum exemplarium fidem, suae integritati restituti, databile al 1541.

Orari e costi

Il Museo della civiltà del vino Primitivo si trova nel comune di Manduria (Taranto) via Fabio Massimo, 19. È aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e della 16 alle 19, la domenica solo la mattina. La visita, abbinata a un percorso di degustazione di quattro vini ha un costo di 15 euro a persona. Per informazioni aggiuntive è possibile contattare lo 099 223 302 o scrivere a info@museodelprimitivo.it.

Museo della civiltà del vino Primitivo
Il Castello aragonese di Taranto ha pianta quadrangolare e un cortile centrale

Nelle vicinanze

Monumenti, arte, archeologia

La Basilica di San Martino di Martina Franca, della seconda metà del Settecento, è la perla del barocco martinese con la sua sontuosa facciata. Il Castello aragonese, dotato di pianta quadrangolare e di un cortile centrale, occupa l’angolo dell’isola su cui sorge il borgo antico di Taranto. Il Duomo di San Cataldo, tra le più antiche chiese pugliesi, si trova nella città vecchia del capoluogo pugliese. L’attuale cattedrale a pianta basilicale è del XI secolo.

Dove mangiare

Masseria del sale

Un’oasi tra gli ulivi fuori da Manduria. Simona e Andrea vi accoglieranno al fresco del patio dell’antica masseria. La cucina miscela le pepite del territorio con spirito innovativo: crudi di pesce, Paccheri con triglia, pomodoro invernale e aneto o il risotto al Primitivo, con crosta fiorita barbabietola e frutti rossi disidratati.

via per Lecce km 2, Manduria (Taranto)
349.38.71.021
www.masseriadelsale.it
direzione@masseriadelsale.it
Facebook
Instagram

Masseria Petrino

Il locale propone una cucina mediterranea e una pizzeria dove si impiegano solo farine macinate a pietra. Selezione delle materie prime, a km 0. Da citare i cannelloni di burrata e il tamburello di tonno alla griglia.

Zona Petrino, Palagianello (Taranto)
099.84.34.065
info@masseriapetrino.com
Facebook

Ristorante Al Canale

Oltre alla sala invernale, bello il giardino estivo con vista sul canale navigabile. Gli amanti del pesce (crudi inclusi) non rimarranno delusi, con piatti semplici ma ben eseguiti, basati sul pescato del giorno: scampi e gamberi crudi, paccheri con lo scorfano, risotto gamberi e carciofi, gallinella al forno.

Discesa Vasto, Taranto
099.47.64.201
g.laggiard@alice.it
Facebook

Dove dormire

Relais Histó San Pietro sul Mar Piccolo

Immerso in un parco di ulivi di 70 ettari il Relais Histó sorge nel luogo dell’antica masseria di San Pietro in Mutata, risalente al 1392, in precedenza villa romana e monastero nel territorio della remota Taras. Hotel 5 stelle con 48 camere, spa, piscina all’aperto e maneggio.

via Santandrea Circummarpiccolo, Taranto
099.47.21.188
info@relaishisto.it
www.relaishisto.it
Facebook
Instagram

Grand Hotel dei Cavalieri

Il Grand Hotel dei Cavalieri si trova a Campomarino di Maruggio, nella provincia di Taranto. A spa e centro benessere si aggiunge la grande piscina esterna panoramica tra muri a secco, palme, banani e prato inglese. A disposizione degli ospiti 101 sistemazioni, suddivise tra singole camere e villette.

contrada Vento – Commenda, Campomarino di Maruggio (Taranto)
099.97.16.210
info@grandhoteldeicavalieri.it
www.grandhoteldeicavalieri.it
Facebook

Relais Villa San Martino

Masseria dell’800, nel cuore della Valle d’Itria è diventata una dimora di charme a pochi chilometri da Martina Franca, famosa cittadina barocca. Offre 21 stanze, una piscina con solarium circostante e un eccellente ristorante.

Villa San Martino SS172, 59 Martina Franca (Taranto)
080.48.05.152
info@relaisvillasanmartino.com
www.relaisvillasanmartino.it

Foto di apertura: il Museo della civiltà del vino Primitivo di Manduria è un viaggio tra gli oggetti della vita quotidiana dei contadini e fra antichi macchinari dell’opificio vinario

Per scoprire gli altri musei del vino clicca qui+

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 26/06/2022

Leggi anche ...

Quel pizzico di emozione che danno le parole del vino
In Italia
Quel pizzico di emozione che danno le parole del vino

Leggi tutto

Terre del Moscatello, il progetto per l’omologazione del clone
In Italia
Terre del Moscatello, il progetto per l’omologazione del clone

Leggi tutto

Musei del vino: 11 itinerari in tutta Italia
In Evidenza
Musei del vino: 11 itinerari in tutta Italia

Leggi tutto