Dall'Italia Dall'Italia Paolo Scarpellini

Sound sommelier vol.5, il vino si può ascoltare

Sound sommelier vol.5, il vino si può ascoltare

Il vino? Si può ascoltare. Paolo Scarpellini (classe 1953) si autoproclama Sound Sommelier dopo 20 anni di critica giornalistica musicale e altri 20 come giudice e reporter su varie testate. Il suo credo? Considerare il vino come “musica da bere” e la musica come “vino da ascoltare”. Ecco quattro abbinamenti tra vino e musica suggeriti dal nostro Sound Sommelier. Per info: www.psmusicdesign.it

Canzone francese

Corton-Charlemagne Grand Cru 1990 – Domaine Bonneau du Martray

Ascolta
Charles Trenet – La Mer
(singolo 78 giri, 1946)

Con Charles Trenet – La Mer. Un grande chansonnier d’Oltralpe per un grande Chardonnay d’Oltralpe, il Corton-Charlemagne Grand Cru 1990 di Domaine Bonneau du Martray. Il soave arpeggio di archi in apertura dà tempo alla pupilla di ammirare il giallo abbagliante nel calice, quindi la voce sveglia e ossigena il limpido dormiente, liberando aromi di limone, mela verde, pietra bagnata. E mentre arpe e violini rilasciano scie di setose acidità, la papilla si arrende alla burrosa e affumicata densità vinosa, espressa dal ritornello fra coro e orchestra. Il finale vocalmente vibrante riflette una puntuta, elegante e chilometrica chiusura.

Etnica

More Maiorum 2011 – Mastroberardino

Ascolta
Enzo Avitabile – A pe isse
(dall’album Addò, 1996)

Con Enzo Avitabile – A pe isse. Terroir su terroir: col musicista napoletano si esibisce il More Maiorum 2011 di Mastroberardino. Un suggestivo flauto mediorientale fa subito cadere l’occhio sul giallo, fitto e brillante, del Fiano di Avellino. Quando si palesa il blando ritmo africaneggiante, al naso giunge una ventata di fiori di tiglio e miele d’acacia, con la voce a idrocarburare il tutto; poco dopo, il fascinoso ritornello mostra al palato una fitta opulenza in cui il ritmo in levare stana albicocca e scorza d’arancia. Alla fine, il testo lascia un po’ di amaro in bocca: idem il vino, in mezzo a raffinati ritorni tostati e agrumati.

Pop/Rock

Roggio del Filare 2012 – Velenosi

Ascolta
Tina Turner – What’s love got to do with it
(dall’album Private Dancer, 1984)

Con Tina Turner – What’s love got to do with it. Donne toste a braccetto: alla “leonessa” Tina si affianca Angela Velenosi, qui col Roggio del Filare 2012. L’inizio strumentale in souplesse invita a soppesare il rosso rubino intenso del Piceno Superiore, granato all’unghia; come sale la voce, salgono alle narici frutti scuri e maturi (mora e prugna), più cuoio e tabacco. Quando però la Turner alza tiro e ritmo (ballabile) col grintoso/gustoso ritornello, la bocca addenta un corpo polposo e consistente, seppure sinuoso e avvolgente grazie ai vellutati tannini. Finale a sfumare, come l’ampia, sapida persistenza dagli echi fruttati e mentolati.

Classica

Barolo Chinato – Cocchi

Ascolta
Trio Wanderer – F. Schubert, Trio per pianoforte n°2, Andante con moto
(dall’album Schubert: Trios Op.99 & 100, 2008)

Con Trio Wanderer – F. Schubert, Trio per pianoforte n°2, Andante con moto. Musica da camera, vino da poltrona: il Barolo Chinato Cocchi. Prima, la breve introduzione pianistica fissa lo sguardo sulla tinta rosso granata. Quando spunta un malinconico violoncello, al naso affiorano spezie orientali tipo anice, cumino e cardamomo; all’ingresso dei violini poi, incalzano note più dense di china, liquirizia e rabarbaro. Il ripetuto tema-refrain del piano spinge quindi l’altalena dell’assaggio fra la sobria dolcezza e l’amaricante di erbe officinali, dettato dagli archi. Lungo, denso, suadente e dolceamaro il finale: del brano e del vino.

L’articolo prosegue su Civiltà del bere 1/2019. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 15/01/2019

Leggi anche ...

Ornellaia 2017, la Vendemmia d’artista è Solare
Dall'Italia
Ornellaia 2017, la Vendemmia d’artista è Solare

Si chiama “Solare” e porta la firma dell’eclettico Leggi tutto

Cusumano portabandiera dell’Etna con il progetto Alta Mora
Dall'Italia
Cusumano portabandiera dell’Etna con il progetto Alta Mora

Cusumano è fra i produttori che negli ultim Leggi tutto

A Benvenuto Brunello la 2015 non delude (e la 2019 fa sognare)
Dall'Italia
A Benvenuto Brunello la 2015 non delude (e la 2019 fa sognare)

Festa doppia a Montalcino per la 28esima edizion Leggi tutto