Degustazioni Degustazioni Matteo Forlì

Vermentino La Pettegola di Banfi: Noma Bar firma la limited edition 2023

Vermentino La Pettegola di Banfi: Noma Bar firma la limited edition 2023

Il designer israeliano, famoso per le illustrazioni apparse sui magazine più noti al mondo, presta per la prima volta la sua penna al vino. L’etichetta della decima vendemmia del Vermentino La Pettegola di Banfi farà parte anche di uno speciale cofanetto e si anima grazie alla realtà aumentata.

Chiacchiere sulle labbra che diventano uccellini dalle ali spiegate, lineamenti e visi che somigliano a calici di vino e donne con sguardi di complicità affusolati come bottiglie. È un mosaico di significati la nuova veste artistica de La Pettegola, iconico bianco di Banfi. L’etichetta che celebra il decimo compleanno del Vermentino della storica Cantina di Montalcino nasce dalla penna di Noma Bar, noto designer, illustratore e artista israeliano.

Ogni anno un artista diverso

Questa Limited Edition 2023 (20 mila i pezzi disponibili) è stata svelata a Milano; farà parte anche di un cofanetto speciale con le ristampe delle sei creazioni che, dal 2018 a oggi, hanno avvolto la silhouette di vetro de La Pettegola con la firma di diversi talenti artistici italiani: Alessandro Baronciani nella versione d’esordio, Ale Giorgini nel 2019 e poi Riccardo Guasco (2020), Elena Salmistraro (2021) e i Van Orton per l’edizione 2022. Ognuno con la sua interpretazione di un nome dalla semantica ambivalente; una maliziosa indiscrezione femminile e la varietà di un piccolo volatile che vive lungo la costa della Maremma.

La Pettegola
Noma Bar al lavoro nel suo studio

Dettagli che richiedono un secondo sguardo

I simboli de La Pettegola sono trasformati da Noma Bar per «raggiungere il massimo della comunicazione con il minimo degli elementi». Tratti che danno vita a dettagli nascosti. L’uso dello “spazio negativo”, marchio di fabbrica dell’artista, scolpisce forme minimaliste aperte a diverse chiavi di lettura e svela una storia nascosta dietro i dettagli. Le figure femminili che popolano la serigrafia paiono un’enigma, sagome stilizzate dalle curiose fattezze che richiedono un ulteriore sguardo per essere tradotte. Un po’ come un vino che conquista al secondo assaggio.
«Questo è un vino perfetto da bere con gli amici, che sa di socialità e condivisione. La sfida è stata creare una conversazione senza usare le parole», ha rivelato in un videomessaggio l’artista, noto per collaborazioni con Greenpeace, Amnesty International, IBM e Coca-Cola e le cui illustrazioni sono apparse su BBC, Random House, The Observer e The Economist. «Ho voluto coniugare il mio stile immaginando un incontro tra donne intente a rivelarsi passioni, sogni e segreti di fronte a un calice di vino. Le loro emozioni, così come i dettagli de La Pettegola, sono “nascoste in piena vista”. Lo stupore che si crea nel guardare più da vicino è ciò che rende il design e la vita, in fondo, così speciali».

Un’etichetta che prende vita

Per chi vuole andare oltre l’abito e l’assaggio, un sorso sapido dall’aromaticità e dalla freschezza spiccata che ne fa un Vermentino molto spigliato, la serigrafia nasconde un QR code inquadrabile con la telecamera del cellulare dopo aver scaricato la app Banfi Experience (su AppStore e Play Store). L’etichetta prende vita, le “pettegole” protagoniste dell’artwork si animano esprimendo i loro pensieri e le loro emozioni. Potere della realtà aumentata. «Non avevo mai creato l’etichetta di un vino, né mi ero cimentato con la realtà aumentata, ma le sfide come quella che mi ha proposto Banfi sono quelle che mi appassionano di più».

Foto di apertura: l’edizione 2023 La Pettegola di Banfi è opera dell’artista israeliano Noma Bar

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 18/02/2023

Leggi anche ...

Chianti Lovers & Rosso Morellino: i nostri migliori assaggi
Degustazioni
Chianti Lovers & Rosso Morellino: i nostri migliori assaggi

Leggi tutto

Sound Sommelier vol. 28, il vino si può ascoltare
Degustazioni
Sound Sommelier vol. 28, il vino si può ascoltare

Leggi tutto

Nebbiolo Prima: i nostri migliori assaggi
Degustazioni
Nebbiolo Prima: i nostri migliori assaggi

Leggi tutto