In Italia In Italia Elena Erlicher

La “rivoluzione in rosa” della Sicilia a VinoVip

La “rivoluzione in rosa” della Sicilia a VinoVip

Non c’è angolo della Sicilia del vino dove non ci sia protagonista una donna, in un approccio all’enologia che concilia creatività e concretezza. Quest’anno proprio le donne saranno al centro del primo Siparietto di Cortina VinoVip “La Sicilia delle Donne conquista il mondo”, organizzato con il patrocinio dell’Istituto della Vite e del Vino di Sicilia, il 5 settembre all’Hotel Miramonti Majestic. Al microfono interverranno 10 produttrici che porteranno in assaggio le loro etichette bandiera.

«La Sicilia del vino di qualità deve molto alle sue donne», ha precisato Dario Cartabellotta, direttore dell’Istituto. «Esse sono diventate, nel tempo, le ambasciatrici della propria terra all’estero, utilizzando anche un linguaggio inedito e più attento al consumatore. Le donne del vino hanno saputo incarnare un modello imprenditoriale moderno, culturalmente elevato, capace di generare identità competitiva e una nuova immagine del vino made in Sicily». Un interessante seminario-degustazione per conoscere da vicino quella che Cartabellotta ha definito la “rivoluzione in rosa” del vino siciliano.

cambriaMariangela CambriaCottanera, Castiglione di Sicilia (Catania), con Etnarosso Doc 2008
Mariangela Cambria guida con i fratelli Francesco ed Emanuele la Cantina di famiglia sull’Etna, ma è lei a tracciare la rotta e a sfidare i luoghi comuni che vogliono le donne meridionali lontane dai posti di comando. Cura la comunicazione, puntando sull’identità del vulcano e del territorio. Dopo gli studi economici e di marketing ha acquisito consapevolezza dei moderni processi di sviluppo economico, ma anche «sensibilità e intuito combinate alla concretezza di un mondo rurale e contadino che mi appartiene da quando sono bambina».

curtoFrancesca CurtoCurto, Ispica (Ragusa), presenta Fontanelle, Eloro Doc 2006
Francesca Curto è sposata e madre di due bambine. Dopo la laurea in Giurisprudenza, capisce che alle norme preferisce il vino. Sceglie, quindi, di approfondire gli studi con degli stage nel cuore della terra di produzione dei grandi rossi francesi: Saint-Émilion (Château Villemaurine e Château Clos Fourtet), e Bordeaux (Château Timberlay). Oggi condivide gioie e dolori dell’azienda di famiglia dove «ficco il naso quasi in tutto», occupandosi della produzione, vinificazione e commercializzazione del prodotto.

rallo

Foto A. Cesareo

Josè RalloDonnafugata, Marsala (Trapani), presenta Ben Ryé, Passito di Pantelleria Doc 2008
Josè Rallo è il volto di Donnafugata. Dell’azienda è anche la voce, non solo perché la sua è meravigliosa – Josè è cantante – ma perché è alla guida del team di marketing e pubbliche relazioni, un campo in cui è naturalmente dotata: basta incontrarla e ascoltarla per apprezzarne le doti comunicative e ritrovare, nei suoi sorrisi, quel senso puro dell’ospitalità tipica dei suoi conterranei. È diventata protagonista dell’attività di famiglia che ha una storia di 150 anni di successi; l’ultimo in ordine cronologico è il pluri-premiato Ben Ryè, che Josè, grazie alla sua preparazione in pianificazione e marketing, ha fatto volare in alto.

fazioLilly FazioFazio Wines, Erice (Trapani), presenta Müller Thurgau Spumante Brut
Lilly Ferro Fazio, agrigentina, è avvocato, ricercatore in Diritto comunitario e diritto interno, e Mba in wine business. Un percorso formativo ricchissimo che arricchisce con le competenze linguistiche: conosce l’inglese, il francese e studia tedesco e spagnolo. È responsabile marketing ed export manager della Fazio Wines. Promuove in Italia e all’estero l’immagine e la qualità dei suoi vini nella convinzione che l’affermazione di un prodotto non possa che  passare attraverso la promozione del territorio di cui  è espressione. È delegata regionale delle Donne del vino.

di gaetanoVinzia Di GaetanoFirriato, Paceco (Trapani), presenta Cavanera – Rovo delle Coturnie, Etna Rosso Doc 2008
Vinzia Novara Di Gaetano da quando, dalla metà degli anni Novanta, condivide in qualità di amministratore delegato la direzione dell’azienda trapanese Firriato con il marito, ne è diventata il testimonial più conosciuto. La naturalezza comunicativa, il suo carattere fiero ed energico è diventato un segno distintivo per l’intero sistema vitivinicolo dell’isola. Un’ambasciatrice del vino in grado di destare curiosità, attenzione e rispetto, tanto che oggi Vinzia non è solo il volto di tante campagne pubblicitarie dell’azienda, ma ne incarna l’immagine di successo, ottenuto con tenacia, ricerca della qualità e passione.

salaAnnamaria SalaTenuta Gorghi Tondi, Mazara del Vallo (Trapani), presenta Rajàh, Igt Sicilia 2010
Annamaria, con la sorella Clara, è il cuore propulsivo di Tenuta Gorghi Tondi. È sposata da un anno ha da poco avuto un figlio. Dopo gli studi in economia e uno stage presso uno studio di consulenza, nel 2005, con la nascita dell’azienda, inizia a occuparsi del marketing, leva che ritiene essenziale per la promozione e lo sviluppo del territorio. Nel 2007 anche Clara – studi in economia, un anno a Parigi e diversi stage alle spalle – comincia a lavorare in Cantina occupandosi di amministrazione e contabilità.

cucurulloCarolina CucurulloMasseria del Feudo, Caltanissetta, presenta Rosso delle Rose, Igt Sicilia 2007
Carolina Cucurullo, dal carattere aperto e dall’innata capacità comunicativa, cura da anni l’immagine di Masseria del Feudo, un’azienda che le è entrata nel cuore. Le visite da lei guidate sono arricchite da racconti emozionanti e singolari che ritraggono la storia della sua azienda. E poi c’è la passione per la zootecnia d’avanguardia che la impegna dentro e fuori Contrada Grottarossa, perché Masseria del Feudo è anche una fattoria didattica. È sposata e mamma di Enzo e Costanza.

tumbarelloCaterina TumbarelloCantine Pellegrino, Marsala (Trapani), presenta Gibelè Igt Sicilia 2010
Caterina Tumbarello studia Scienze politiche a Palermo. A metà degli anni Ottanta entra alla Pellegrino, dove il marito Benedetto Renda è amministratore delegato. Da allora si occupa prima della parte commerciale, poi delle relazione estere. Negli ultimi anni cura tutta la comunicazione, dalle etichette all’organizzazione degli eventi. Sua madre, Agata Pellegrino, è l’ultima esponente dell’antica famiglia di notai dal grande spirito imprenditoriale e grande passione per la viticoltura che nel 1880 diede inizio a una delle più floride e importanti industrie enologiche di Marsala.

planetaFrancesca PlanetaPlaneta, Menfi (Agrigento), presenta Santa Cecilia, Igt Sicilia 2007
Francesca Planeta, palermitana, dopo un’esperienza di due anni a Londra e gli studi di comunicazione d’impresa, approda alla Nestlè Italia come product manager. Inizialmente, partecipa a distanza alla vita della nascente Cantina di famiglia, ma nel 1995 ritorna in Sicilia e nella sua azienda. Qui, forte del suo bagaglio di esperienze, si occupa di marketing e comunicazione.

jaconoGaetana JaconoValle dell’Acate, Acate (Ragusa), presenta Cerasuolo di Vittoria Classico Docg 2008
Gaetana Jacono è una donna in continuo movimento, in un incessante sali e scendi dal Sud al Nord Italia. Vive a Milano ma lavora in Sicilia, la sua terra natia, dove dal 1993 si occupa di Valle dell’Acate. Quella per il vino è una passione prepotente che, a dispetto di una laurea in Farmacia, la porta verso l’azienda di famiglia dove si produce vino da sei generazioni. Inizia con il padre un lavoro importante di riconversione dei vigneti e di valorizzazione dei vini del territorio ibleo, come la Docg, Cerasuolo di Vittoria, e il Frappato apprezzati in tutto il mondo.

Per informazioni: Civiltà del bere, Agnese Pellucci, tel. 02.76.11.03.03, e-mail pellucci@civiltadelbere.com, www.vinovipcortina.it
Vedi anche: Fervono i preparativi per VinoVip. A Cortina dal 3 al 5 settembre
Il 20 agosto VinoVip e Cortina InConTra insieme per Kimbondo (Congo)

VinoVip: Sicilia e Puglia protagoniste dei “Siparietti”
VinoVip Challenge: definita la squadra di 14 Cantine
La Puglia “italica” a VinoVip

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 01/08/2011

Leggi anche ...

Il Sagrantino di Montefalco 2019 secondo Marco Caprai
Degustazioni
Il Sagrantino di Montefalco 2019 secondo Marco Caprai

Leggi tutto

Nomi insoliti (4): le sottozone dagli etimi più bizzarri
In Italia
Nomi insoliti (4): le sottozone dagli etimi più bizzarri

Leggi tutto

Cambi di poltrona: le ultime nomine
In Italia
Cambi di poltrona: le ultime nomine

Leggi tutto