Anteprima Vernaccia di San Gimignano, i nostri migliori assaggi

Anteprima Vernaccia di San Gimignano, i nostri migliori assaggi

In degustazione i vini dell’annata 2022, che ha sofferto delle elevate temperature e della prolungata siccità, e della 2021 (in versione Riserva), con un andamento climatico più regolare. Le 15 etichette che ci hanno maggiormente convinto en primeur.

Erano 41 i banchetti di assaggio predisposti dai produttori della Vernaccia al Museo d’arte moderna e contemporanea de Grada a San Gimignano. Tutti presi d’assalto da giornalisti e dai wine lover in occasione dell’Anteprima 2023, la 18esima, che si è tenuta nella cittadina medievale toscana il 16 febbraio scorso.

L’annata 2022 e la 2021

In degustazione le annate più recenti, la 2022 e la Riserva 2021, ma anche precedenti fino alla 2018 compresa, anch’esse in versione Riserva. Come già anticipato l’andamento dell’ultima annata ha sofferto delle elevate temperature e della prolungata siccità, per cui il 2022 rimarrà nella storia per i molti record climatici. Ciò nonostante i vini prodotti, grazie alla perfetta sanità e buona maturazione delle uve, si sono rivelati sorprendenti; e, a detta del Consorzio, potranno avere una grande evoluzione.
La 2021, invece, è stata un’annata che climaticamente ha consentito una lenta e regolare maturazione esprimendo uve equilibrate e con un’ottima concentrazione, come si è potuto verificare assaggiando le Riserve.

I numeri della Vernaccia

Il panorama della Vernaccia di San Gimignano abbraccia 1.900 ettari di superficie vitata, anche se quella rivendicata ogni anno a Docg non supera quasi mai gli 800. La produzione del 2022 è di circa 4 milioni e 600 mila bottiglie, leggermente calata nei volumi ma accresciuta nel valore, per un giro d’affari di 13 milioni di euro all’anno. Circa 170 i produttori, di cui poco più della metà presenti sul mercato con un propria etichetta. L’export è del 52%.

I nostri migliori assaggi

Falchini – Benozzo, Vernaccia di San Gimignano Docg 2022

Colore giallo paglierino con riflessi dorati, note floreali e fruttate, pesca, banana, sentori di petrolio, finale leggermente amarognolo.

Il Palagione – Hydra, Vernaccia di San Gimignano Docg 2022

Colore giallo con riflessi verdognoli, note floreali, marcati sentori di frutta bianca e gialla, bouquet ampio, sentori amarognoli con buon finale in bocca.

Teruzzi – Isola Bianca, Vernaccia di San Gimignano Docg 2022

Colore giallo paglierino chiaro, ampi profumi floreali. Ricordi di frutta bianca e gialla, banana e pesca, sentori di petrolio, bell’equilibrio finale.

Montenidoli – Fiore, Vernaccia di San Gimignano Docg 2021

Colore giallo paglierino brillante, ampie note floreali che ben si armonizzano con sentori di frutta bianca e gialla; vino equilibrato con un bellissimo finale in bocca.

Panizzi – Vigna Santa Margherita, Vernaccia di San Gimignano Docg 2021

Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, note di frutta bianca e gialla, banana, pesca, papaya, kiwi, bilanciato e appagante.                                                        

Vagnoni – Fontebuccio, Vernaccia di San Gimignano Docg 2021

Colore giallo paglierino brillante, note marcate di frutta bianca e gialla, mela, banana, pesca, papaya, ginger, bell’equilibrio con finale lungo in bocca.

Il Palagione – Ori, Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2021

Colore giallo paglierino con riflessi dorati, sentori di fiori e frutta gialla, frutta sciroppata con un lungo finale di vaniglia, frutta candita, frutta secca e zafferano.

Cesani – Sanice, Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2020

Colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al naso è fine, elegante, vanigliato e floreale; al gusto è profondo, persistente, rotondo e con retrogusto ammandorlato.

Il Colombaio di Santa Chiara – L’Albereta, Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2020

Colore giallo paglierino, note di frutta bianca e gialla, banana, pesca, papaya, ananas, note vanigliate e finale con retrogusto amarognolo.

Tenuta Le Calcinaie – Vigna ai Sassi, Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2020

Colore giallo paglierino intenso e brillante. Al naso è complesso, persistente, leggermente aromatico con agrumi e note di erbe della macchia mediterranea, in bocca è morbido, fresco, elegante ed avvolgente.

Montenidoli – Carato, Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2020

Colore giallo paglierino carico, al naso presenta sentori di fiori di limone e gelsomino, in bocca ha note agrumate e speziate, con lungo retrogusto sapido ed avvolgente.

Guicciardini Strozzi – Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2019

Colore giallo paglierino carico tendente al dorato, note floreali di ginestra e gelsomino, vino di grande struttura, pieno e caldo, con un’ottima persistenza gustativa.

Teruzzi – Sant’Elena, Vernaccia di San Gimignano Docg 2019

Colore giallo paglierino brillante, note floreali di gelsomino e fruttate con sentori di mela, banana, pesca, ginger, retrogusto leggermente amarognolo.

Mormoraia – Antalis, Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2019

Bianco brillante con note esotiche e floreali, così come fruttate che richiamano la pesca e l’ananas, il mango e l’albicocca fino a sentori mandorlati nel retrogusto.

Falchini –  Vigna a Solatìo, Vernaccia di San Gimignano Riserva Docg 2019

Bianco brillante con delicate note floreali, frutta bianca e gialla dove si avvertono ricordi di banana e pesca. Vino caldo e pieno con un bel finale appagante.

Foto di apertura: in degustazione all’Anteprima della Vernaccia c’erano i vini dell’annata 2022 e 2021 (in versione Riserva)

Tag: , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 09/03/2023

Leggi anche ...

Casisano, Montalcino secondo Tommasi
Degustazioni
Casisano, Montalcino secondo Tommasi

Leggi tutto

I Luoghi di Suavia, l’esaltazione di un grande terroir
Degustazioni
I Luoghi di Suavia, l’esaltazione di un grande terroir

Leggi tutto

I primi 500 anni di Villa Calcinaia
Degustazioni
I primi 500 anni di Villa Calcinaia

Leggi tutto