Food Food Maria Cristina Beretta

Identità Golose Milano: apre l’hub della ristorazione stellata

Identità Golose Milano: apre l’hub della ristorazione stellata

La formula di ristorazione di Identità Golose all’Expo aveva funzionato benissimo. E così la volontà di Claudio Ceroni e di Paolo Marchi di ripetere l’esperienza riaprendo una realtà di buona cucina e di cultura a Milano si è avverata ieri, 18 settembre, con l’inaugurazione di Identità Golose Milano.

Negli spazi di quella che fu la Fondazione Feltrinelli, in via Romagnosi 3, a pochi passi dal Duomo, è stato ricavato un ristorante che si sviluppa su due sale per un totale di circa 100 coperti, a cui si accede dalla zona dei cocktail.

 

Paolo Marchi e Claudio Ceroni

 

Post Expo: cene stellate a un prezzo democratico

Ciò che aveva stupito gli organizzatori degli eventi dell’Expo è che quei 56 mila coperti realizzati da Identità Golose nei sei mesi della manifestazione internazionale erano stati occupati da persone che non si erano mai avvicinate alla ristorazione stellata. In questo spirito si è deciso di proporre menu “stellari” a 75 euro, vino o cocktail in abbinamento compresi. Lo chef si renderà disponibile a condividere le sue conoscenze con i clienti.

 

L'inaugurazione di Identità Golose Milano

L’inaugurazione di Identità Golose Milano

 

La formula light lunch e le pizze di Franco Pepe

Come allora, gli chef cucineranno a turno al ristorante da mercoledì a sabato con un loro menu. Il lunedì e il martedì ci sarà invece un menu alla carta che verterà su circa tre proposte a portata. Lo stesso chef coordinatore dell’Expo, Andrea Ribaldone, affronterà il medesimo compito e sarà affiancato da Alessandro Rinaldi, chef responsabile a tutti gli effetti. Tra le portate sono previste anche tre varianti di pizza firmate dal maestro Franco Pepe. A mezzogiorno ci saranno due proposte light lunch (a 35 euro con primo/pizza + secondo, acqua, caffè e coperto inclusi; guarda il menu).

 

Il team in cucina a Identità Golose Milano coordinato dallo chef Andrea Ribaldone

 

Si comincia domani con un quartetto di stelle

Il locale sarà aperto al pubblico da domani, 20 settembre, con una cena a otto mani di Matias Perdomo (Contraste, Milano), Philippe Léveillé (Miramonti l’Altro, Concesio), Christopher Bob (Refettorio del Monastero di Santa Rosa, Conca dei Marini) e Rafael Charquero (coordinatore pasticcere di Enrico Bartolini). Fra i primi ristoratori stellati italiani ospiti, dal 26 al 29 settembre, ci sarà anche Moreno Cedroni. Lo chef de La Madonnina del Pescatore di Senigallia (Ancona) proporrà un menu con un dolce a sorpresa, fatto con un fico gelato e Gorgonzola.

 

Gli interni di Identità Golose Milano

 

Gli altri chef ospiti di Identità Golose Milano

Il programma fino a dicembre 2018 prevede l’intervento di diverse star della cucina italiana e internazionale: dalla slovena Ana Ros (migliore chef donna del mondo 2017 secondo la World’s 50 Best) ad Antonello Colonna, dai russi Sergey e Ivan Berezutskiy (Twins Garden, Mosca), Alfio Ghezzi (Locanda Margon, Trento), Anthony Genovese (Il Pagliaccio, Roma), Alfonso Caputo (Taverna del Capitano, Massa Lubrense). Fino alla cena di beneficenza Food for Soul (11 dicembre) condotta a quattro mani da Alain Ducasse e Massimo Bottura. Leggi il programma completo

 

L’intervento del sindaco di Milano Beppe Sala

 

Non solo cene stellate

La cantina del ristorante è virtuale. Non ci saranno bottiglie accatastate, tramite un QRcode si potranno scaricare le informazioni sui vini degustati. Tra le numerose proposte di questa innovativa formula di ristorazione e cultura – intesa come luogo e occasione dove poter approfondire le proprie conoscenze in ambito culinario – ci saranno anche corsi didattici dedicati sia a professionisti, sia a ragazzi meritevoli delle scuole alberghiere.

Tutte le info su www.identitagolosemilano.it

Tag: , , , ,

Leggi anche ...

Natale gourmet: scegli il tuo menu d’autore
Dall'Italia
Natale gourmet: scegli il tuo menu d’autore

A Natale siamo tutti più buoni. Quante volt Leggi tutto

Chi ha vinto il Campionato italiano del salame 2018
Dall'Italia
Chi ha vinto il Campionato italiano del salame 2018

Il salame affinato nel fieno di Ivano Pigazz Leggi tutto

La seppia veste in bianco e nero
Dall'Italia
La seppia veste in bianco e nero

Le carni candide del mollusco richiedono cotture omogen Leggi tutto