50 anni di storia del vino: le tappe legislative, dai vini tipici alle Uga

50 anni di storia del vino: le tappe legislative, dai vini tipici alle Uga

L’esigenza di difendere la miglior produzione enologica porta, dopo vari tentativi, all’introduzione delle denominazioni d’origine con il Dpr 930/1963. La classifica geo-qualitativa della Legge 164/1992 e il Testo Unico. Verso una linea europea.

L’articolo fa parte della Monografia Cinquant’anni di storia del vino (Civiltà del bere 1/2024)

Si potrebbe dire che all’uscita del primo numero di Civiltà del bere, il 10 gennaio 1974, il percorso normativo di protezione per legge della miglior produzione enologica italiana si trovasse di qualche passo indietro ad un punto cronologicamente medio tra il varo del celebre Dpr 930/1963, “capolavoro domestico” di Paolo Desana (1918-1991), e quello della Legge 164/1992, “magistero europeizzante” di Mario Fregoni.
È comunque opportuno, prima di passare in rassegna i provvedimenti degli ultimi 50 anni, fare un passo indietro nel tempo, fino agli inizi del secolo scorso, quando le prime istanze di tutela dei nomi d’origine del vino trovarono in Italia ragioni commerciali e di contrasto alla concorrenza sleale e alle imitazioni. 

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 29/04/2024

Leggi anche ...

Il Tignanello come paradigma del vino italiano  
In Italia
Il Tignanello come paradigma del vino italiano  

Leggi tutto

La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta
In Italia
La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta

Leggi tutto

Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro
In Italia
Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro

Leggi tutto