L'altro bere L'altro bere Anna Rainoldi

Cocktail in lattina Baladin, artigianali ed easy to drink

Cocktail in lattina Baladin, artigianali ed easy to drink

Beer Hugo, Beer Americano, Moscow Beer, Sidro Spritz, Beermouth & Tonic, Gin & Tonic. Teo Musso lancia i suoi Italian Craft Cocktail in lattina, ispirati a grandi classici della mixology e prodotti con ingredienti dalla filiera Baladin. 

Il trend degli hard seltzer (ne abbiamo parlato qui) e il dinamismo del mondo bartendering trovano un punto d’incontro nell’ultimo progetto di Teo Musso: sei cocktail in lattina a bassa gradazione alcolica. La gamma, presentata qualche giorno fa, reinterpreta i classici del bere miscelato con ingredienti innovativi riconducibili, a vario titolo, alla filiera produttiva di Baladin. Birra innanzitutto, ma non solo. 

Sidro, distillati, liquori e bibite a firma Baladin

Da diversi anni il birraio di Piozzo (Cuneo) si cimenta con successo nel settore beverage a tutto tondo. «Baladin esiste dal 1996, ma da vent’anni abbiamo il nostro sidro, distillati e liquoristica da diciotto, le bibite da quindici», spiega Teo Musso. Oggi è completamente interna la produzione di liquori, nell’opificio allestito per il Beermouth. E da marzo 2020 anche dei soft drink, prima prodotti in collaborazione con Lurisia.

Lattine Cocktail di Baladin
Lattine Baladin con apertura 360® End

Sei cocktail in lattina easy to drink

A poco più di un mese di distanza dal lancio di Opera, complessa birra sperimentale pensata per la ristorazione, la seconda novità di Baladin per il 2021 è pop, fresca e volutamente easy to drink. I cocktail in lattina sono semplici d’approccio, di bassa gradazione (tra 5 e 7% vol.) e facili da consumare ovunque grazie al packaging innovativo; l’apertura 360® End del produttore Crown (di cui Baladin detiene l’esclusiva di utilizzo in Italia) consente infatti di rimuovere del tutto il coperchio, trasformando la lattina in un bicchiere da cui bere direttamente. 

Artigianali e pensati per l’abbinamento a tavola

Gli Italian Craft Cocktail di Baladin sono prodotti in formato unico da 237 cl. Quest’anno l’intera gamma sarà disponibile in 100-150 locali selezionati di tutta Italia (oppure online a 4,50 euro). La tiratura è per ora limitata, perché la produzione degli ingredienti è davvero “craft” e su misura. Alla ricerca del perfetto equilibrio tra gli aromi e le componenti organolettiche. Un bilanciamento importante, anche in ottica pairing: «In quest’anno di lavoro abbiamo puntato molto sulla possibilità di accompagnare il cibo, dall’aperitivo al dopo cena, con cocktail facilmente bevibili, a basso tenore alcolico», spiega Teo Musso.

Cocktail in Lattina Baladin - Beer Americano con apertura 360® End
Beer Americano, speziato e aromatico, uno degli Italian Craft Cocktail in lattina Baladin © Baladin

Dai beer cocktail al gin di birra

Le ricette, parzialmente “testate” dal 2017 con il pubblico dei pub Open Baladin, sono state messe a punto dopo infinite rivisitazioni (oltre 800 nell’ultimo anno). Come anticipavamo, la birra gioca un ruolo chiave fra tutti gli ingredienti. Facile immaginarlo: a parte lo spritz (con il sidro), tre sono beer cocktail veri e propri (Hugo, Americano e Moscow); i restanti due hanno come base il Beermouth (Vermouth di birra, con 13 botaniche su base di Xyauyù) e un gin creato con Carlo Quaglia dalla distillazione della birra, a cui vengono combinate due diverse toniche made in Piozzo.

La gamma completa

Beer Hugo, da Teo definito “il più femminile”, combina la Blanche Isaac a un liquore creato su misura, a base di fiori di sambuco, buccia di albicocca e un tocco di menta piperita.

Beer Americano, speziato e aromatico, con il bitter “Nuvolari” ideato da Affini che gioca con l’amaro e le caratteristiche organolettiche della Blond Ale 4.8 (Michele Marzella di Affini suggerisce di provarlo on the rocks con scorza di limone).

Moscow Beer, un cocktail delicatamente piccante e agrumato, con un tocco rinfrescante di zenzero; a base di Witbier Sud e Ginger Beer.

Sidro Spritz abbina il sidro di mele italiane prodotto a Piozzo ai toni freschi di mandarino, speziati ed erbacei del bitter, con una bella rispondenza in bocca.

Beermouth & Tonic, dove l’originale tonica al fieno Baladin estende l’aromaticità del Vermouth di birra (nato dall’incontro con il celebre barman Dennis Zoppi) con note erbacee e profonde, persistenti.

Gin & Tonic, con gin di birra dall’importante componente floreale (rosa, salvia sclarea e ginepro affumicato con legno di faggio), e la tonica classica di Baladin, caratterizzata da due agrumi (limone e bergamotto). L’esito è di grande rotondità e finezza, con ricordi fumé.

Foto in apertura: i sei nuovi Italian Craft Cocktail di Baladin

Per leggere altri articoli dedicati al mondo della birra artigianale clicca qui+

Tag: , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 23/05/2021

Leggi anche ...

Il caffè, da rito “bevi e fuggi” ad alternativa allo spritz
L'altro bere
Il caffè, da rito “bevi e fuggi” ad alternativa allo spritz

Leggi tutto

La nuova Opera di Baladin è una birra gastronomica fuori dagli schemi
L'altro bere
La nuova Opera di Baladin è una birra gastronomica fuori dagli schemi

Leggi tutto

L’arte dell’abbinamento del tè
L'altro bere
L’arte dell’abbinamento del tè

Leggi tutto