Senza confini Senza confini Luciano Ferraro

Bere vino naturale fa meglio alla salute? La questione rimane aperta

Bere vino naturale fa meglio alla salute? La questione rimane aperta

Il vino naturale è più sano di quello convenzionale ? La questione, sempre al centro di accesi dibattiti, è stata affrontata da un articolo pubblicato su The New York Times che infatti ha suscitato diverse polemiche.

Il vino naturale è più salutare del vino convenzionale? Quando si parla di vino e di salute la prima parola citata è moderazione. Il comico Groucho Marx aveva inventato un gioco di parole sulla moderazione. Quando ordinava da bere a un barman diceva: «Mi dia due mezzi whisky doppi». Seriamente, per medici e ricercatori, il mondo dell’alcol è soprattutto una questione di quantità. Uno o due bicchieri di vino al giorno non fanno male, anzi possono far bene alla salute, non di più. Su quanto l’alcol incida sulla salute e sul peso delle persone, il dibattito è infinito e le ricerche (ne sono state contate 230 mila) sono discordanti.

Il vino è un mondo a sè

Mentre l’Europa sta decidendo se colpire o no il vino con nuove norme anti alcol, un messaggio chiaro è arrivato dal Forum mondiale delle cooperative vinicole, riunito a Faenza (Ravenna). L’errore, come ha spiegato Carlo Dalmonte, presidente di Caviro, è equiparare il vino con altre bevande alcoliche. «Bere vino con moderazione è salutare e fa vivere più a lungo», ha detto Attilio Giacosa, primario di Gastroenterologia al Policlinico di Monza, intervenuto al forum.

Come è cambiato il consumo in Italia

Noi siamo fortunati, tutti abbiamo un contadino nel nostro albero genealogico. Il consumo del vino è accompagnato al pasto ed è contemplato nel miglior modello alimentare al mondo, la dieta mediterranea. Gli anglossassoni spesso bevono per bere. E di sicuro nuoce alla salute.
Il consumo di vino in Italia si è più che dimezzato. È cresciuta la cura della propria salute. Con la ricerca di cibi e bevande sane.

Un articolo interessante

Anche per questo il vino naturale è sotto i riflettori da qualche anno. Ma davvero berlo è meno dannoso per uomini e donne? Il The New York Times ha affidato la risposta a Jesse Hirsch di Ambrook Research, giornale che si occupa di agricoltura. I sostenitori del naturale, spiega Hirsch, affermano che bevendo questo vino “i tuoi mal di testa e i postumi di una sbornia saranno meno gravi; non ti sentirai disidratato; la tua salute intestinale migliorerà”. È vero o è solo marketing?

Ma cos’è il vino naturale?

La premessa è che la stessa definizione di vino naturale è incerta. I requisiti per definirlo tale non sono definiti da una legge, più spesso sono il risultato di alcune regole messe a punto da gruppi di produttori. Uve bio, nessuna manipolazione in cantina, nessuna filtrazione, pochi o zero solfiti: queste le pratiche più rilevanti.

Domande e risposte

Hirsch analizza le affermazioni ricorrenti sul vino naturale, facendo intervenire alcuni cattedratici. Il vino naturale contiene meno pesticidi? La risposta è no, “i livelli di pesticidi consentiti nel vino, compreso il convenzionale, sono a malapena rilevabili”.
I postumi di una sbornia sono meno gravi? “Non c’è assolutamente alcuna prova”. Lo conferma anche Alice Feiring, la più nota nel mondo tra gli esperti di vino naturale.
C’è la certezza che i solfiti (presenti in maggiore quantità nei vini convenzionali) siano dannosi per la salute umana? È vero che un’eccessiva esposizione ai solfiti può causare una serie di problemi, tra cui lievi mal di testa e disidratazione e grave distress respiratorio.
I docenti di sicurezza alimentare interpellati replicano che il vino naturale può giovare agli intolleranti ai solfiti, ma “non ci sono dati che indichino che il vino con l’aggiunta di solfiti abbia esiti negativi sulla salute per la maggior parte delle persone”.
I batteri buoni nel vino naturale migliorano la salute dell’intestino: vero o falso? “Nessuna prova scientifica, anche perché l’alcol uccide la maggior parte dei batteri buoni”.

La conclusione

Risposta finale: “Se ti piace il sapore del vino naturale, o se vuoi difendere l’agricoltura sostenibile, allora vai avanti e bevilo. Ma potrebbe non essere la scelta salutare che avevi pensato”.
Questo articolo del The New York Times ha generato centinaia di commenti, molti critici, altri addirittura offensivi verso l’autore, accusato di manipolazione scientifica. La riflessione più illuminante è quella di un lettore che scrive: “Se una cosa fa bene al pianeta, fa bene anche a me”.

Foto di apertura: negli ultimi anni, complice la maggiore attenzione per la salute, il vino naturale è sotto i riflettori © NickyPe

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 10/12/2022

Leggi anche ...

Maltempo in California: diversi i disagi, ma le vigne ringraziano
Senza confini
Maltempo in California: diversi i disagi, ma le vigne ringraziano

Leggi tutto

Langhe, Monferrato e Roero? Il nuovo sogno americano. Parola del WSJ
Senza confini
Langhe, Monferrato e Roero? Il nuovo sogno americano. Parola del WSJ

Leggi tutto

Si riaccende la polemica sulle etichette anti-cancro per il vino. Il punto della situazione
In Evidenza
Si riaccende la polemica sulle etichette anti-cancro per il vino. Il punto della situazione

Leggi tutto