Scienze Scienze Riccardo Oldani

Vino e clima. Vineas, un portale online per saperne di più

Vino e clima. Vineas, un portale online per saperne di più

La piattaforma Vineas è nata nell’ambito del progetto Medcliv condotto in sei Paesi dell’area mediterranea, tra cui l’Italia. Contiene informazioni e risorse che rispondono ai principali quesiti di viticoltori e produttori sull’impatto dei cambiamenti climatici e le possibili strategie di risposta.

È online la piattaforma Vineas, un portale, ma anche un motore di ricerca, in cui è possibile condividere conoscenze e soluzioni per affrontare i principali problemi della viticoltura connessi ai cambiamenti climatici. Si tratta, in sostanza, di un ampio repertorio di informazioni provenienti da progetti e ricercatori europei, e dell’area mediterranea in particolare. Lo strumento è nato nell’ambito di Medcliv, il progetto di ricerca sui cambiamenti climatici nel Mediterraneo e sul loro impatto nella filiera vitivinicola, coordinato dalla Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige (Trento). Coinvolge sei Paesi: Italia, Francia, Portogallo, Cipro, Slovenia e Spagna, dove di recente è stato presentato con una serie di webinar.

Un punto d’incontro

«Vineas», spiega Emanuele Eccel, coordinatore del progetto MedCliv e ricercatore alla Fondazione Edmund Mach, «ha lo scopo di creare una agorà. Un punto di aggregazione per tutti gli operatori interessati allo scopo di consentire lo scambio di esperienze e dare la possibilità ai fornitori di servizi per la vitivinicoltura di mostrare le proprie attività». La piattaforma è consultabile in sette lingue, l’inglese e i sei idiomi dei Paesi partecipanti, italiano compreso. Riconosce automaticamente la provenienza dell’utilizzatore e si presenta quindi subito nella sua lingua madre. Lo scopo è rispondere alle domande sul cambiamento climatico per la vite e per il vino.

Cinque temi con proposte e soluzioni

Uno dei punti centrali del progetto è il menu “Soluzioni e Leve”, organizzato in cinque temi principali: viticoltura, enologia, strategia, strumenti e politiche pubbliche. Per ognuna di queste voci si considerano soluzioni a problemi indotti dai cambiamenti climatici, descritte sia in termini generali che in modo specifico e dettagliate con la descrizione di progetti, soluzioni concrete o referenti da contattare a cui chiedere informazioni o consulenze.

Una navigazione facile

Per esempio, un tema affrontato all’interno del macrotema “viticoltura” è quello della scelta varietale, che può ricadere su vitigni adatti alla siccità, alloctoni, tardivi, oppure su cloni adattati al cambiamento climatico o, ancora sul sistema di innesto più adatto. Cercando maggiori dettagli a questa voce, sulla piattaforma Vineas si trovano al momento tre focus, riguardanti l’efficacia della leva varietale, ossia la creazione di nuove varietà, l’introduzione di nuovi cloni o, ancora, le possibili combinazioni tra innesto e portainnesto.

La Wikipedia della vitivinicoltura

“Al momento” perché in realtà la piattaforma è in continua evoluzione e aperta al contributo di tutti gli iscritti e partecipanti, che possono integrare le informazioni contenute con loro ricerche o progetti specifici. In questo modo lo strumento si configura come una risorsa aperta, che può essere espansa all’infinito e diventare, grazie al contributo di una comunità internazionale, un’autentica “Wikipedia” della vitivinicoltura e del cambiamento climatico.

Un progetto che deve crescere

Vineas è quindi un progetto in costruzione, dotato già di contenuti interessanti ma destinato di sicuro a crescere molto in futuro. Il suo lancio, del resto, avviene in un periodo difficile. Oltre che ai problemi legati al Covid-19, un recente attacco informatico ai server Microsoft ha ritardato di qualche settimana il lancio online.

Altre funzionalità

Tra le altre risorse del progetto segnialiamo il menu sugli “impatti del cambiamento climatico”; contiene i riferimenti a una serie di studi scientifici da consultare per accrescere le proprie conoscenze sul tema e anche i risultati del sondaggio condotto su oltre 800 viticoltori nell’ambito del progetto Medcliv. Una sezione “mappe” consente di misurare i cambiamenti climatici nelle varie regioni viticole interessate, ma anche di individuare in modo interattivo referenti e soluzioni a problemi specifici. Il sito è anche un’agenda di appuntamenti, con la segnalazione degli incontri virtuali (e presto si spera anche in presenza) che, a livello nazionale, vengono organizzati per parlare di clima, vino e delle strategie per adattare l’attività e la produzione delle Cantine.

Infine, il tutto può funzionare come un motore di ricerca. Se lo si desidera, anziché cercare quello di cui si ha bisogno nei vari menu è possibile inserire in home page le parole chiave che descrivono il tema in questione e usare il portale proprio come si fa con Google.

Foto di apertura: un dettaglio della mappa di attori e progetti coinvolti nella piattaforma Vineas

Tag: , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 04/05/2021

Leggi anche ...

Siamo disposti a pagare di più per il clima?
Scienze
Siamo disposti a pagare di più per il clima?

Leggi tutto

Biologico e biodinamico pari non sono
In Evidenza
Biologico e biodinamico pari non sono

Leggi tutto

Vendemmia e climate changing: i francesi si preparano. L’ultimo studio in Borgogna
Dal mondo
Vendemmia e climate changing: i francesi si preparano. L’ultimo studio in Borgogna

Leggi tutto