Scienze Scienze Riccardo Oldani

Una tecnica 3D per prevedere il raccolto

Una tecnica 3D per prevedere il raccolto

Uno speciale software, in grado di analizzare immagini tridimensionali dei grappoli riprese durante le prime fasi di maturazione dell’uva, potrebbe presto aiutare i produttori a prevedere come sarà la vendemmia sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

COME FUNZIONA – Basandosi su speciali algoritmi, il programma, messo a punto da ricercatori dell’Università Politecnica di Valencia, è in grado di simulare il futuro sviluppo del grappolo e anticiparne contenuto zuccherino, dimensioni, densità e altri valori utili per programmare la produzione. Applicazioni successive del metodo, nel corso dello sviluppo vegetativo della vite, rendono possibile il monitoraggio della qualità sulla pianta in modo automatizzato, facilitando il lavoro dell’agronomo.

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 22/02/2015

Leggi anche ...

Alla riscoperta dei vitigni storici senesi
Scienze
Alla riscoperta dei vitigni storici senesi

Il progetto Senarum Vinea dell’Associazione Nazionale Città d Leggi tutto

Un nome per i quattro nuovi vitigni resistenti
Scienze
Un nome per i quattro nuovi vitigni resistenti

Termantis, Nermantis, Charvir, Valnosia. Le quattro nuove varietà Leggi tutto

L’epidemia degli olivi pugliesi: Xylella fa ancora paura?
Scienze
L’epidemia degli olivi pugliesi: Xylella fa ancora paura?

La malattia che ha sterminato gli oliveti puglies Leggi tutto