Food Food Maria Cristina Beretta

Salami del Sud e Altemasi Rosé Cavit all’enoluogo

Salami del Sud e Altemasi Rosé Cavit all’enoluogo

Serata piccante e profumata di spezie ed erbe aromatiche ieri, all’enoluogo di Milano, con la degustazione dei salami finalisti per il Centro Sud e per il Sud del Cis, il Campionato italiano del salame naturale, organizzato dall’Accademia 5T. Quello di ieri è stato il terzo appuntamento (per gli altri due leggi Salami dal Triveneto e NumeroZero Villa Crespia. La serata all’enoluogo e All’enoluogo i salami finalisti del Campionato nazionale con Altemasi Cavit) che avuto protagonisti una selezione tra i migliori prodotti nazionali e che Massimiliano Torcoli, progect manager dell’enoluogo, ha deciso di abbinare all’Altemasi Rosé. Il Metodo Classico Trento Doc firmato dall’azienda Cavit, ha accompagnato perfettamente le note intense di profumi e sapori tipici del Centro Sud e del Sud della nostra Penisola, merito del matrimonio tra Chardonnay e Pinot nero fermentati in acciaio e lasciati poi sui lieviti per la presa di spuma per almeno 15 mesi.

GLI OTTO GUSTOSI ASSAGGI – Il primo incontro perfettamente riuscito di Altemasi Rosé è stato con la ventricina dolce di Mondolani di Palmoli (Chieti), il salume tipico, riconoscibile dai pezzetti di carne tagliati grossi e insaccati nella vescica, il secondo con la salsiccia con peperone dolce de Il Parco delle Bontà di Forenza (Potenza), terzo con la salsiccia di Santa Barbara di Casabona (Crotone) e quarto con il salcizzone di Rinascimento a Tavola di Urbino, che ha utilizzato una particolare miscela di spezie ed erbe, prendendo spunto da ricettari rinascimentali.  La seconda quaterna di assaggi ha puntato su prodotti ancora più speziati e con il gusto del piccante in crescendo. Sulla linea delle erbe aromatiche si è proseguito con il salsicciotto alle erbe della Maiella, de Le Tre Casette di Gessopalena (Chieti) con netto sentore di salvia e di rosmarino, per continuare con i piccanti: soppressata di Rosso di Sellia Marina (Catanzaro), ventricina Di Fiore Stefano di Fresagrandinaria (Chieti) e salsiccia piccante di maiale nero di Romano di Acri (Cosenza).

In programma all’enologo vi saranno degustazioni di altri salami finalisti Cis in date da definire. Per informazioni: l’enoluogo, tel. 02.91.32.44.62, mail enoluogo@civiltadelbere.com, facebook.com/enoluogo.

Tag: , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 10/05/2013

Leggi anche ...

Salumi d’Italia: coppa o capocollo, due nomi per un insaccato unico
Food
Salumi d’Italia: coppa o capocollo, due nomi per un insaccato unico

Leggi tutto

A Identità Golose 2022 la ristorazione del futuro. Sempre più verde e consapevole
Food
A Identità Golose 2022 la ristorazione del futuro. Sempre più verde e consapevole

Leggi tutto

Le posate? Una storia moderna
Food
Le posate? Una storia moderna

Leggi tutto