Quattro stelle al Marsala Vergine Doc 2010

Quattro stelle al Marsala Vergine Doc 2010

Il 18 e 19 giugno scorsi al Lido Marina di Marsala (Trapani) si è tenuta la prima edizione del Marsala World Tasting, organizzata dal Consorzio del Vino Marsala Doc. Una giuria internazionale di cinque giornalisti esperti di vini da meditazione ha assegnato al Marsala Vergine Doc in commercio nell’anno 2010 il rating di quattro stelle di qualità (su un massimo di cinque).  Dopo attente valutazioni chimico-fisiche, organolettiche e gusto-olfattive la commissione, composta dall’italiano Marco Sabellico, curatore della Guida ai Vini d’Italia del Gambero Rosso, dallo statunitense William Nesto del Sante Magazine e del Beverage Business, dal britannico Douglas Blyde dell’Harpers Wine & Spirits, dalla tedesca Veronica Crecelius del Weinwirtschaft e dal russo Dmitry Lysenkov di Magnum, ha assegnato un punteggio medio di 84 centesimi. «Un valore elevato che ci dà molta soddisfazione», ha commentato il presidente del Consorzio Giuseppe Ingargiola, «e che conferma la bontà di un vino destinato a rimanere nel cuore di appassionati e collezionisti, ma che ha tutte le qualità per conquistare nuovi consumatori».

Nel corso della manifestazione sono stati premiati anche i sei barman vincitori del concorso nazionale Un Quarto di Marsala, scelti secondo i criteri di tecnica, gusto, immagine, originalità e versatilità. Anna Di Sandro di Sorrento (Napoli) ha proposto Manzel One (3 cl di arance di Sicilia, fragole e zucchero di canna, ghiaccio spezzato e 4 cl di Marsala Vergine Doc); Alvaro Pagnanelli di Vasto (Chieti) ha creato Marsaloska (½ lime, 2 cucchiai di zucchero di canna bianco, ½ pesca, 3 cl di cranberries juice e 4 cc di Marsala Vergine Doc); Danilo Pinpinicchio di Jesolo (Venezia) ha presentato Happyness (sweet and sour mix e Marsala Vergine Doc); Alessandro Pullano di Isola Capo Rizzuto (Crotone) ha offerto Ficus (1 fico bianco, 1 pesca e 4 cl di Marsala Vergine Doc); Roberto Tranchida di Marsala ha inventato Rosalie (sorbetto al limone, succo di banana, polpa di fragole e Marsala Vergine Doc); e infine Federico Tullio di Riccione (Rimini) ha mostrato Try a little tenderness (fragola frullata, ½ limone siciliano, succo di arancia, zucchero e gli immancabili 4 cl di Marsala Vergine Doc).

Tag:

© Riproduzione riservata - 07/07/2010

Leggi anche ...

French press, la caffettiera a stantuffo da riscoprire
L'altro bere
French press, la caffettiera a stantuffo da riscoprire

Leggi tutto

Che caffè mi consiglia con questo piatto? Gli chef (stellati) arrivano al bar
L'altro bere
Che caffè mi consiglia con questo piatto? Gli chef (stellati) arrivano al bar

Leggi tutto

Caffè: c’era una volta il primato italiano
L'altro bere
Caffè: c’era una volta il primato italiano

Leggi tutto