Scienze Scienze Anna Rainoldi

Nasce Elisa, laboratorio Irvos per la salute della vite

Nasce Elisa, laboratorio Irvos per la salute della vite

L’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia (Irvos), alla presenza del direttore generale Dario Cartabellotta, ha da poco inaugurato a Canicattì (Agrigento) il nuovo centro Elisa, un laboratorio di analisi per la prevenzione delle malattie della vite.

PREVENIRE PER SALVARE LA VITE – Il progetto prende nome dall’acronimo di Enzyme-linked ImmunoSorbent Assay (saggio immuno-assorbente legato a un enzima): Elisa è un metodo di analisi biochimica che rileva la presenza di malattie nell’organismo, usato in diagnostica e per studiare le interazioni dei patogeni con gli anticorpi. Sarà la biologa Enza Nucera a gestire i test per il centro Irvos. Malattie comuni tra i filari italiani provocano arricciamenti, accartocciamenti e maculatura infettiva delle piante. Il nuovo laboratorio nasce per contrastarne la diffusione: tramite controlli e analisi virologiche delle viti e dei terreni si può infatti prevenire il contagio, evitando la morte di interi appezzamenti.

IRVOS PROMUOVE LA FORMAZIONE – Oltre a diffondere la strategia della prevenzione, Irvos sostiene i produttori vitivinicoli organizzando lezioni e seminari su tematiche specifiche del settore. All’inaugurazione del laboratorio Elisa sono stati consegnati gli attestati finali del corso “Vino e mercati esteri: strategia e comunicazione” ai venticinque partecipanti di Catania e Mazara del Vallo; le prossime edizioni sono previste a Marsala (7-8 settembre 2012) e Catania (14-15 settembre 2012), con iscrizione entro il 31 maggio.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 29/05/2012

Leggi anche ...

Escafix, una startup per combattere il mal dell’esca
Scienze
Escafix, una startup per combattere il mal dell’esca

Leggi tutto

Vini low e no alcol. Non chiamateli vinelli
Premium
Vini low e no alcol. Non chiamateli vinelli

Leggi tutto

Selezionare l’uva con il deep learning
Scienze
Selezionare l’uva con il deep learning

Leggi tutto