In Italia In Italia Civiltà del bere

I vini del 2014. Quando l’appassimento ha 5 Stelle

I vini del 2014. Quando l’appassimento ha 5 Stelle

5 Stelle, Sfursat di Valtellina Docg 2010

«L’annata 2010 è frutto di una selezione manuale ancora più accurata dei nostri grappoli», dice Casimiro Maule, «che ha garantito la nascita di un prodotto di altissima e indiscutibile qualità». Le uve sono state raccolte tra fine di settembre e inizio ottobre, adagiate in cassette a un solo strato e lasciate appassire in fruttaio a lungo, seguendo la tradizione chiavennasca. Ogni fase della vinificazione e dell’affinamento richiede cura e attenzione, il che spiega il valore di questo vino e la differenza di prezzo rispetto ad altri sul mercato.

 

vino-sfursat-5-stelle-fbUve: Nebbiolo (Chiavennasca) 100%

Vinificazione e affinamento: appassimento dei grappoli, criomacerazione naturale di 3 giorni e fermentazione di 16 giorni a 25 – 26 °C. Completamento fermentazione e malolattica in barrique nuove di Allier e Nevers per 20 mesi. Affinamento di circa 4 mesi in bottiglia

15,7% vol.

Longevità: 25 anni

Altri formati: Magnum, doppio Magnum

Prezzo medio in enoteca: 50 €

Premi: 5 grappoli Bibenda 2014, 3 bicchieri Guida ai vini d’Italia Gambero Rosso 2014, Grande vino Slow Wine 2014

Abbinamenti: pizzoccheri, carni rosse, formaggi a pasta dura

 

Nino Negri – Gruppo Italiano Vini
0342.48.52.11
giv@giv.it – n.negri@giv.it
www.ninonegri.it
Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 27/05/2014

Leggi anche ...

Il Tignanello come paradigma del vino italiano  
In Italia
Il Tignanello come paradigma del vino italiano  

Leggi tutto

La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta
In Italia
La eno-gioventù: Eleonora Bianchi e Terre d’Aenòr, c’è del nuovo in Franciacorta

Leggi tutto

Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro
In Italia
Cosa resta dell’ultimo Vinitaly? La riflessione di Luciano Ferraro

Leggi tutto