Giv e Zonin: un maggio di vero business negli Usa

Giv e Zonin: un maggio di vero business negli Usa

In questi giorni si determinano le strategie di business negli Usa di alcuni importanti Gruppi: sono in programma riunioni  per impostare seriamente gli affari, dato che gli States restano lo sbocco più interessante per i nostri vini. In particolare ci informano dei propri meeting il Gruppo Italiano Vini, i cui alti dirigenti sono al lavoro con la Wildman, società di importazione compartecipata, e la Casa Vinicola Zonin, in trepidante attesa del “kick-off” della nuova Fine Wine Division, che avverrà domani, e che vede in pista sei persone in affiancamento per determinati vini e progetti ai 60 regional manager già operanti sul territorio americano. Intanto, per circa 100 aziende (una ventina autonome e le rimanenti in collettive attraverso la parteciapazione degli importatori) è in corso proprio oggi la tappa newyorchese (che segue quella di Chicago del 30 aprile) del Vinitaly in the World. Buon business a tutti!

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 02/05/2012

Leggi anche ...

Al Seminario Masi vini “per sottrazione” per un consumo responsabile
In Italia
Al Seminario Masi vini “per sottrazione” per un consumo responsabile

Leggi tutto

In arrivo i Roero Days alla Reggia di Venaria Reale
In Italia
In arrivo i Roero Days alla Reggia di Venaria Reale

Leggi tutto

Chianti Classico Casanuova di Nittardi: per il 40° l’etichetta artistica diventa un premio internazionale
In Italia
Chianti Classico Casanuova di Nittardi: per il 40° l’etichetta artistica diventa un premio internazionale

Leggi tutto