Scienze Scienze Civiltà del bere

Enoturismo virtuale. WineCult porta le Langhe in Asia

Enoturismo virtuale. WineCult porta le Langhe in Asia

Immergersi nel paesaggio delle Langhe, tra suoni, colori e spazi in movimento… restando dall’altra parte del mondo. WineCult, il progetto vino del festival Collisioni curato da Ian d’Agata, porta in Asia l’atmosfera suggestiva di queste terre patrimonio Unesco. Due appuntamenti – stasera a Hong Kong e il 22 dicembre a Seoul – per promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio con un’esperienza unica e coinvolgente: un tour a 360 gradi nel Piemonte del vino con la realtà virtuale di Oculus, gli occhiali 3D creati da Mark Zuckerberg.

Oculus: le vigne in realtà virtuale

WineCult è il progetto wine&food di Collisioni, festival culturale e musicale ormai celebre che ogni anno, a luglio, raduna a Barolo oltre 100 mila visitatori. In attesa di Collisioni 2016, che fra le star vanta già la presenza di Elton John, questo breve tour in Asia è occasione per presentare anche il nuovo progetto cinematografico, basato sulla rivoluzionaria tecnologia di realtà virtuale Oculus. Un nuovo strumento di innovazione e sviluppo per il turismo internazionale: i nuovi occhiali 3D Oculus, creati dal fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, consentono di immergersi in un paesaggio virtuale, in movimento, tra suoni e colori, a 360 gradi. Durante l’evento a Hong Kong e Seoul sarà mostrato per la prima volta un estratto dei video girati nelle vigne di Langa questo ottobre, durante l’ultima vendemmia, con l’azienda torinese LD Multimedia. Un primo passo per l’enoturismo virtuale?

Promuovere i sapori delle Langhe

Protagonisti dei due eventi sono, innanzitutto, i grandi vini di Langhe e Monferrato e le altre eccellenze del territorio, dal tartufo bianco d’Alba ai formaggi, al torrone. Tra i produttori di vino piemontesi saranno presenti: Ceretto, Agricola Marrone, Bosca, Cantine di Nizza, Chiarlo, Angelini, Casina Bric, Cavallotto, Ciabot Berton, Francesco Rosso, La Bioca, Marchesi di Barolo, Cuvage Spumanti, Ricossa, Montalbera, Poderi e Cantine Oddero, Azienda Agricola Riboli, Rivetto, Sylla Sebaste, Tenute Mara, G.D Vajra, Cantina Renato Ratti, Vini Ioppa, Giulio Cocchi Spumanti, Brezza, Reva, Bava, Azienda Agricola Rigo Filippo, Tosti, Taliano Ezio, Scarzello Vini Barolo, Palladino Vini, Manuel Marchetti, Clerico, Cigliuti, Risveglio in Langa e Altare. Per le produzioni gastronomiche parteciperanno Tartuflanghe, Antica Torroneria Piemontese, Assopiemonte e Compral.

 

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 10/12/2015

Leggi anche ...

Fecce fini: quali strategie per valorizzarle
Scienze
Fecce fini: quali strategie per valorizzarle

Le fecce fini del vino sono potenzialmente inquinant Leggi tutto

Soil4Wine: un nuovo strumento per gestire il suolo del vigneto
Scienze
Soil4Wine: un nuovo strumento per gestire il suolo del vigneto

L’Università Cattolica di Piacenza, insieme a un nutrito Leggi tutto

Il genoma della fillossera apre nuove strade alla viticoltura
Scienze
Il genoma della fillossera apre nuove strade alla viticoltura

Un consorzio internazionale di scienziati coordinati dall’INRAE, l’istituto Leggi tutto