Bonollo, Nonino e Bonaventura Maschio: quando la Grappa si fa amaro

Bonollo, Nonino e Bonaventura Maschio: quando la Grappa si fa amaro

Grappa e amaro, un’accoppiata che convince sempre più consumatori e vede impegnate alcune tra le maggiori Distillerie del Belpaese, pronte a soddisfare i palati degli amanti degli spirits con proposte innovative e di qualità. Eccone tre; due made in Veneto, l’altra friulana.

L’AMARO OF BONOLLO – Lo scorso aprile al Vinitaly le Distillerie Bonollo Umberto di Mestrino (Padova) hanno presentato ufficialmente l’Amaro Of, nato da un’infusione di erbe aromatiche e balsamiche in unione con la Grappa Of Amarone Barrique, frutto di tre anni di prove e sperimentazioni. «Si tratta di un amaro completamente diverso da quelli attualmente in commercio», ha spiegato il patron Elvio Bonollo, «e che si colloca come un’esperienza sensoriale particolare e quindi un piacere da godersi a piccoli sorsi nella stessa logica di tutta la Collezione Of. Si possono cogliere delle sfumature speciali: non solo quelle del mondo erboristico ma anche e soprattutto quelle della Grappa Of Amarone Barrique, che contribuisce con le sue tonalità calde a dare un insieme di sensazioni particolari».

L’AMARO QUINTESSENTIA NONINO – Sul mercato già da qualche tempo e con successo, l’Amaro Quintessentia Nonino è il risultato dell’unione tra erbe di montagna e la UE (la particolare acquavite d’uva creata nel 1984 da Giannola e Benito Nonino dell’omonima distilleria di Percoto (Udine) distillando in un’unica operazione la buccia, la polpa e il succo d’uva) invecchiata in barrique di Limousin, Nevers ed ex Sherry. Una gradazione alcolica pari al 35% del volume per un prodotto che si rifà ad un’antica ricetta di Antonio Nonino, parzialmente modificata. L’Amaro Nonino Quintessentia è perfetto come aperitivo, da servire con ghiaccio e fetta d’arancia o in meravigliosi cocktail. «Durante lo scorso Vinitaly», ci ha raccontato Antonella Nonino, «abbiamo avuto l’onore e il piacere di avere allo stand Daniele Dalla Pola, uno dei più importanti mixologist italiani, titolare del Nu Lounge Bar di Bologna e campione del mondo 2011 in Nuova Zelanda, che ha stupito i nostri ospiti con i fantastici cocktail da lui dedicati alla Grappa e all’Amaro Nonino. Fra di essi Bitter Zest a base di Amaro Nonino Quintessentia, Martini Gold, Gin infuso con petali di rosa, pompelmo rosa e Brooklyn Hemispherical Bitters, che è sempre uno dei più acclamati».

IL PRATUM DI BONAVENTURA MASCHIO – La proposta lanciata al Vinitaly dall’azienda Bonaventura Maschio di Gaiarine (Treviso) si chiama Pratum, un amaro a 29 gradi che già nel nome ricorda il legame con la tradizione erboristica. A comporlo, ben sette erbe selezionate di prati stabili del Friuli: Achillea, Timo Serpillo, Centaurea Minore, Mentuccia Selvatica, Piantaggine, Caglio Zolfino e Cardo,  per un prodotto «che racchiude tradizione autentica e carattere moderno con le erbe unite in una formula dallo spirito complesso, che sorprende e conquista per la sua purezza», come ha spiegato Adrea Maschio.  Per il “rito della degustazione” c’è il bicchiere in vetro cristallino Binomio, dal design morbido che s’ispira alla bottiglia di Pratum e si compone di fatto di due parti indipendenti e sovrapponibili, permettendo al consumatore di assaporare l’amaro come preferisce, da solo o in abbinamento, a temperatura ambiente o freddo. La base del calice è infatti concava e può contenere del ghiaccio tritato o altri prodotti in accompagnamento: un cioccolatino, pasticceria secca, chicchi di caffè, foglioline di timo o mentuccia selvatica, sorbetto agli agrumi, scorze d’arancia candite o altro ancora.

Tag: , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 07/05/2012

Leggi anche ...

Come si degusta il tè?
L'altro bere
Come si degusta il tè?

Questo contenuto è riservato agli abbonati digita Leggi tutto

Dal chicco alla tazzina
L'altro bere
Dal chicco alla tazzina

Questo contenuto è riservato agli abbonati digita Leggi tutto

Per combattere il caldo meglio una bionda
L'altro bere
Per combattere il caldo meglio una bionda

Questo contenuto è riservato agli abbonati digita Leggi tutto