Dall'Italia Dall'Italia Roger Sesto

Un passito per rilanciare la Malvasia nera di Brindisi

Un passito per rilanciare la Malvasia nera di Brindisi

«Il vitigno che prediligo è la Malvasia nera di Brindisi. Ne esalto l’habitus vegetativo, il portamento eretto che conferisce eleganza alla forma di allevamento praticata, la buona produttività e i suoi grappoli con acini tondeggianti, vellutati e perfetti». A parlare è Sergio Botrugno, dell’omonima Cantina di Brindisi.

Ormai da un ventennio la scelta aziendale di impiantare la cultivar su appezzamenti dedicati che ne facilitano la tracciabilità è dettata dall’obiettivo di produrre vini dal gusto internazionale, morbidi e vellutati, che vanno a porre fine a una distorta reputazione passata dei vini dolci della regione.

Malvasia nera di Brindisi

Botrus Passito, caldo e vinoso

Tutto ciò si traduce nel Botrus, Salento Rosso Passito Igt. Nasce da vigne ubicate nel comprensorio della Doc Brindisi, che rendono solo 40 q/ha di uva; si opera una prima vendemmia a metà ottobre pari al 50% del raccolto, il resto lo si porta in cantina dopo un mese di appassimento in vigna. Per un vino dai sentori di frutta secca e candita, dal gusto caldo, vinoso ed equilibrato.

Per conoscere gli altri autoctoni della Puglia clicca qui.
L’articolo sui vitigni autoctoni pugliesi prosegue su Civiltà del bere 6/2019. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 08/01/2020

Leggi anche ...

Catena è il wine brand più amato al mondo, Antinori campione d’Italia. La classifica di DrinksInt
Dal mondo
Catena è il wine brand più amato al mondo, Antinori campione d’Italia. La classifica di DrinksInt

La top 50 di Drinks International vede a Leggi tutto

Nuovi servizi ICE per l’export e la promozione all’estero
Dall'Italia
Nuovi servizi ICE per l’export e la promozione all’estero

Dal 1° aprile è online il nuovo catalogo Leggi tutto

2010-2019. I vini italiani che hanno segnato l’ultimo decennio
Dall'Italia
2010-2019. I vini italiani che hanno segnato l’ultimo decennio

Dal re del Piemonte ai più noti Supertuscan, Leggi tutto