Dall'Italia Dall'Italia Roger Sesto

Nero Buono, complicato ma eclettico

Nero Buono, complicato ma eclettico

L’azienda Marco Carpineti di Cori (Latina) si è fatta conoscere per le sue interessanti interpretazioni del poco conosciuto Nero Buono, la cui diffusione è concentrata nel comune di Cori e sulle pendici dei Castelli Romani.

«La storia del borgo ha da sempre stimolato la nostra attività», spiega Marco Carpineti. «Da quando sono nato, i miei genitori prima e i colleghi poi mi hanno sempre raccontato delle gioie e dei dolori che il nostro Nero Buono di Cori può dare». Dal grappolo compatto, con acini pruinosi blu-violacei, è molto sensibile alla peronospora; in alcuni anni produce molto a detrimento della qualità; teme l’umidità ed è facilmente attaccabile dalla muffa grigia. «Ma se ben lavorata e ben esposta, è uva di grande personalità, capace di generare vini dalle intense sfumature balsamiche, di tabacco e liquirizia».

Nero Buono quasi pronto per la vendmmia

Vinificato in rosso e come spumante Extra Brut

È una cultivar eclettica. Carpineti la impiega in blend, ma soprattutto la vinifica in purezza, ottenendo il personale e speziato Apolide, che affina per ben 24 mesi in fusti di rovere da 300 litri, e l’originale Kius Extra Brut, un Metodo Classico che riposa sur lies per 36 mesi. «Ci sembra che i nostri sogni sul Nero Buono di Cori, inteso come espressione unica del terroir, si stiano avverando: i clienti sono molto contenti e ciò ci spinge a migliorare sempre più».

Nella foto: Marco Carpineti con il figlio Paolo

Per conoscere gli altri autoctoni di Lazio e Umbria clicca qui.
L’articolo sui vitigni autoctoni laziali e umbri prosegue su Civiltà del bere 3/2019. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 27/07/2019

Leggi anche ...

L’ambigua piramide della qualità del vino italiano
Dall'Italia
L’ambigua piramide della qualità del vino italiano

Per l’Italia, che produce più vino di quanto Leggi tutto

Dove cenare a Messina. Le nuove mete gastronomiche.
Dall'Italia
Dove cenare a Messina. Le nuove mete gastronomiche.

Quali sono le ultime novità della ristorazione (aperture, Leggi tutto

Torre Rosazza ritrova la sua casa
Dall'Italia
Torre Rosazza ritrova la sua casa

Torre Rosazza interpreta l’unicità del territorio friulano in Leggi tutto