Lafóa, Chardonnay che sfida il tempo

Lafóa, Chardonnay che sfida il tempo

Colterenzio è fra le Cantine che negli ultimi tre anni hanno ricevuto giudizi di eccellenza per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2019.

Fondata nel 1960 da 28 viticoltori “ribelli e pionieri”, la Cantina Colterenzio è una delle più giovani e prestigiose cooperative altoatesine. Gli attuali 300 soci sono impegnati in un percorso di eccellenza qualitativa e nei 300 ettari di collina si lavora secondo i principi della lotta integrata, mentre in cantina il 100% dell’energia elettrica è certificata green. Il top di gamma è rappresentato dalla linea Lafóa, che prende nome da una collina baciata dal sole, con terreni morenici, sabbiosi e ghiaiosi di media struttura.

Il miglior vino Colterenzio nel 2019: Lafóa Chardonnay 2016

Le maggiori Guide italiane hanno applaudito il Lafóa, Alto Adige Chardonnay Doc 2016, un bianco strutturato ed elegante. «I mesi di luglio e agosto sono stati connotati da una forte umidità e da piogge più abbondanti rispetto alle medie stagionali, ma gli sforzi dei nostri vignaioli e le giornate calde e assolate di settembre ci hanno permesso di raggiungere una maturazione ottimale delle uve», commenta l’enologo Martin Lemayr (nella foto, secondo da sinistra), che fa parte della dirigenza insieme al direttore vendite Alex Ferrigato, all’amministratore delegato Hubert Dorfmann e al presidente Maximilian Niedermayr. «La fermentazione avviene in barrique nuove e usate, con svolgimento parziale della malolattica. Seguono un periodo di 10 mesi sui lieviti e un affinamento in bottiglia di circa 6 mesi per uno Chardonnay capace di vincere la sfida del tempo».

Lafóa, Alto Adige Chardonnay Doc 2016

Da vecchie vigne selezionate a 400-550 metri, con una resa per ettaro di soli 45 ettolitri. Il microclima unico garantisce forti escursioni termiche giornaliere. Fruttato, armonico, con sentori di noce, mango e melone

Altre etichette premiate

Lafóa, Alto Adige Sauvignon Doc 2016
Lafóa, Alto Adige Cabernet Sauvignon Doc 2015

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2019. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 13/03/2019

Leggi anche ...

Secondine 2017, in anteprima il nuovo cru di Barbaresco Prunotto
Dall'Italia
Secondine 2017, in anteprima il nuovo cru di Barbaresco Prunotto

La storica azienda piemontese, che da 30 ann Leggi tutto

Domenica a Modena torna Champagne Experience
Dall'Italia
Domenica a Modena torna Champagne Experience

Oltre 470 Champagne, 125 Maison, 67 importator Leggi tutto

Fantastica battaglia tra Soldati e Monelli
I commenti di Alessandro Torcoli
Fantastica battaglia tra Soldati e Monelli

Degustiamo sogni o vini? Resterà un dilemma senza Leggi tutto