Dall'Italia Dall'Italia Civiltà del bere

I Vini del 2013: Cecchi presenta Coevo 2009

I Vini del 2013: Cecchi presenta Coevo 2009

Coevo, Igt Toscana 2009

Fin dal debutto Coevo ha destato l’attenzione di consumatori e critici per la sua qualità, ma soprattutto per la filosofia con cui i Cecchi lo hanno pensato: un vino che fosse espressione delle migliori vigne di proprietà, senza essere legato ogni anno alla stessa composizione. E infatti l’annata 2009 è ancora una volta diversa dalle due precedenti. Stavolta l’uvaggio è composto da Sangiovese 50%, Cabernet Sauvignon 10%, Petit Verdot 30% e Merlot 10%. I sentori di tabacco e cioccolato amaro si fondono con le prugne e i lamponi, in un’esplosione di frutta matura e morbida. La freschezza del Sangiovese si completa con la struttura imponente del Cabernet Sauvignon e con le note morbide che arrivano dalla Maremma. Coevo 2009porta dunque con sé la complessità di un’ottima vendemmia e l’eleganza di una mano sicura.

Fascia di prezzo: da 30 a 50 euro.

Uve: Sangiovese 50%, Cabernet Sauvignon 10%, Petit Verdot 30% e Merlot 10%.

Gradi: 13,5% vol.

Vinificazione e affinamento: 18 mesi in tonneau e barrique, 12 mesi in bottiglia.

Longevità: 15-20 anni.

Formati speciali: Magnum.

Note: 2 bicchieri Gambero Rosso 2013, 16/20 Espresso 2013.

Abbinamento: filetto di capriolo al Coevo con crema di castagne tartufata di Vito Mollica, Ristorante Il Palagio Four Seasons, Firenze.

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 12/02/2013

Leggi anche ...

Rive 70th Anniversary Bortolomiol, omaggio all’inventore del Prosecco Brut
Dall'Italia
Rive 70th Anniversary Bortolomiol, omaggio all’inventore del Prosecco Brut

Rive 70th Anniversary è un omaggio alla memoria Leggi tutto

Una storia sbagliata
Dall'Italia
Una storia sbagliata

E niente, alla fine bisognava per forza guardarlo, Leggi tutto

Vendemmia 2019, meno uva, ma più che buona
Dall'Italia
Vendemmia 2019, meno uva, ma più che buona

Dopo la vendemmia record del 2018, quando la Leggi tutto