In Italia In Italia Fabio Bottonelli

Wine food festival in Emilia Romagna

4_MG_2685-wff

Un esemplare di mortadella, sempre presente negli assaggi del Festival

Un’azione concreta per sancire la qualità delle manifestazioni enogastronomiche emiliano romagnole autentiche, con – forse – l’obiettivo (non dichiarato) di creare gli opportuni distinguo dalla miriade di sagrine e sagrette popolate dai tristi furgoni della finta piadina o delle pseudospecialità di altre regioni.

Nel marchio Wine food festival la regione Emilia Romagna, con un’azione finalmente combinata tra Assessorati Agricoltura e Turismo (in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagna), ha ufficialmente incluso oltre 40 appuntamenti fino a dicembre, tra sagre, festival del gusto e mostre mercato, tutti dedicati ai prodotti Dop, Doc e Igp. Tra gli altri obiettivi, anche quello di evidenziare il ruolo trainante della regione nell’enogastronomia nazionale: non è forse l’Emilia Romagna, nell’immaginario collettivo, la capitale della buona tavola e della convivialità? Parla da solo un dato: nel 2009 sono state stimate 1 milione di presenze alla I edizione del Wine food festival, mentre dopo una decina di appuntamenti e quattro weekend dal suo inizio, la II edizione ha già registrato oltre 300 mila presenze e 42 mila visite al sito internet.

Il cartellone 2010 vede il primo weekend di ottobre con protagonista la cucina bolognese e le sfogline per il “tortellino day” (1-4 ottobre, www.tortellinoday.it), e la mortadella di Bologna sugli scudi con “mortadella please” (2-3 ottobre, www.mortadellaplease.it), nella capitale della mortadella Zola Predosa (sede degli stabilimenti Alcisa e Felsineo), in abbinamento con il Pignoletto e i vini dei Colli Bolognesi delle sei aziende locali (Bortolotti, Gaggioli, Lodi Corazza, Manaresi, Santa Caterina e Vallania).

2_MG_7980_wff

I tradizionali tortellini

Gli altri appuntamenti del primo fine settimana di ottobre sono a Lizzano in Belvedere con “Tartufesta”, poi per l’anguilla di Comacchio, castagne e marroni, parmigiano reggiano, tartufo bianco, aceto balsamico tradizionale e pane artigianale. Incentrati sul vino, invece ecco che spiccano “Racconta il vino” a Correggio (Reggio Emilia) il 16-17 ottobre, dove il Lambrusco Reggiano si mette in gioco, “Giovinbacco, Sangiovese in festa”, al Paladeandrè di Ravenna il 5-7 novembre dove il focus è l’evoluzione del vino romagnolo, ed “Enologica” a Faenza il 19-22 novembre.

Sul sito www.winefoodfestival.it il calendario completo.

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 02/10/2010

Leggi anche ...

Sicilia en Primeur, un format vincente che compie 20 anni
In Italia
Sicilia en Primeur, un format vincente che compie 20 anni

Leggi tutto

Iem, 25 anni in prima fila nella promozione del vino italiano
In Italia
Iem, 25 anni in prima fila nella promozione del vino italiano

Leggi tutto

Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”
In Italia
Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”

Leggi tutto