In Italia In Italia Jessica Bordoni

Willi Stürz festeggia 20 anni alla Cantina Tramin

Willi Stürz festeggia 20 anni alla Cantina Tramin

Vent’anni di grande impegno e soddisfazioni. Tanto dura il sodalizio tra la Cantina Tramin di Termeno (Bolzano) e il suo enologo Willi Stürz che, arrivato in azienda alla fine del 1991, ha saputo cambiare l’identità della cooperativa sociale altoatesina fino a farla diventare una delle firme più prestigiose della nostra enologia per la produzione dei locali vini aromatici, primo fra tutti il Gewürztraminer.

STÜRZ E GERWÜRZTRAMINER: UN’ACCOPPIATA VINCENTE – «Sono affezionato al Gewürztraminer», commenta Willi Stürz, «abbiamo cercato di trovare la giusta impostazione e definizione per questo vitigno. Abbiamo lavorato per dare equilibrio ai vini di questo territorio e un carattere unico, una tonalità che solo in queste vigne si può ottenere oggi. La freschezza e l’eleganza, non sono risultati facili per questo vitigno. La cura in vigna è essenziale. Per me è sempre molto importante fare vinificazioni di piccola quantità, per capire le differenze di anno in anno e comporre una perfetta visione sulle influenze del microclima e del terroir».

L'avveniristica sede aziendale di Termeno (Bolzano), inaugurata lo scorso giugno

UN VENTENNIO DI INNOVAZIONE E QUALITÀ – Willi Stürz approda alla Tramin dopo il diploma all’Istituto agrario di Ora (Bolzano) e una specializzazione in Enologia e Viticoltura in Germania; e già nel 1995 viene nominato responsabile unico per la vinificazione e la gestione della Cantina. Nel 1992, con lungimiranza, decide di introdurre sistemi di pagamento premianti la qualità dell’uva, favorendo un cambiamento di prospettiva tra i soci conferitori. L’obiettivo è ambizioso ma chiaro: eccellenza in vigna e nelle fasi di lavorazione per dare vita a etichette di pregio con selezioni secondo le microzone produttive. Gli sforzi si sono tradotti in vini bianchi dalle potenzialità aromatiche sorprendenti che hanno conquistato premi a livello nazionale e internazionale. Il Duemila segna un’altra svolta: una nuova dotazione tecnica in cantina, con sistemi che tutelano al meglio l’uva (trasporto a caduta, su nastri o senza attrito) e la preservano fino alla macerazione. Nel 2009-2010, infine, la sede di Termeno è stata completamente ristrutturata dall’architetto Werner Tscholl e si è proceduto ad un restyling del nome e del marchio aziendale.

Sullo stesso argomento leggi anche i post:

Wine trends, un vino, una tendenza: Gewürztraminer

Cantina Tramin: Road Show su Facebook per degustare il miglior Gewürztraminer

L’11 giugno 2011 si inaugura la nuova Cantina Tramin


Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 27/02/2012

Leggi anche ...

Masciarelli e la nuova annata “benefica” del Castello di Semivicoli
Degustazioni
Masciarelli e la nuova annata “benefica” del Castello di Semivicoli

Leggi tutto

Alle radici del Lugana: Le Morette dalle barbatelle al bicchiere
Degustazioni
Alle radici del Lugana: Le Morette dalle barbatelle al bicchiere

Leggi tutto

Nomi insoliti (5): le sottozone dagli etimi più bizzarri
In Italia
Nomi insoliti (5): le sottozone dagli etimi più bizzarri

Leggi tutto