L'altro bere L'altro bere Anna Muzio

Cinque siti dove comprare caffè davvero “specialty”

Cinque siti dove comprare caffè davvero “specialty”

Volete alzare l’asticella del caffè di casa? Ecco cinque siti dove acquistare caffè top di gamma di torrefazioni artigianali, con cinque proposte scelte in esclusiva per voi dai loro “tostatori”.

In quest’ultimo anno, dopo infinite tazze di caffè casalingo, abbiamo imparato che era il momento di cambiare. Come non ci accontenteremmo mai di un vino unico, abbiamo scoperto che anche quel chicco scuro ha mille aromi, sfumature, provenienze. Dunque perché fermarsi alla mattonella del supermercato o alla cialda griffata? In Italia ci sono più di 200 piccole torrefazioni artigianali che selezionano e tostano con amore caffè speciali. E molti possono essere acquistati online, in grani o in polvere. Ne abbiamo selezionate cinque, ma attenzione: una volta intrapreso il viaggio, non riuscirete a smettere di esplorare.

Lot Zero

La micro torrefazione milanese fondata nel 2018 da Chiara Bergonzi – campionessa di Latte Art e trainer SCA –  con la 7gr delle sorelle Mauro propone una selezione assai personale. Spazia tra Sud e Centro America, Africa e Asia, in base ai nuovi arrivi e alla stagionalità dei raccolti: 8-10 monorigini e due blend. Insieme al caffè a casa arrivano due preziose schede che spiegano come fare una moka o un filtro V60 perfetti.

La scelta di Chiara: Costa Rica anaerobico Ismael Navarro, varietà Catuai Caturra, 1.750 metri sul livello del mare.

«Come nei vini il mondo dello specialty sta sperimentando nuove lavorazioni. Nell’anaerobica le drupe di caffè con la mucillagine riposano in assenza di ossigeno, il che riduce i tempi di fermentazione ed esalta gli aromi. Questo caffè ha sentori di cannella, pan di zenzero e malto, caramella, mela candita e chiodi di garofano».

Fiorilli Specialty Coffee

Nata nel 2016 dai fratelli Valentina e Pierluigi Fiorilli, la micro torrefazione pescarese seleziona micro e nano lotti di caffè specialty da tutto il mondo: «Siamo appassionati di viaggi e la nostra selezione è un viaggio sensoriale.  A tutti diamo un boarding pass con un codice sconto. Sul sito si acquistano Coffe Passport/Gift Card dove annotare i propri viaggi sensoriali tra i Paesi produttori».

La scelta di Pierluigi: Panama Laura Suarez Finca La Camiseta, varietà Catuai, lavorazione naturale, è cresciuto nei pressi del vulcano Baru a 1.750 metri di altezza.

«Il profilo sensoriale è dolce, persistente e dalla nobile acidità. La percezione tattile è netta: ananas, mango, nocciole e rum». Da degustare in Chemex o espresso.

Garage Coffee Bros

Lui, Davide Cobelli, è il campione Italiano di tostatura in carica (2020). A Verona nel suo garage delle meraviglie insegna (alla Coffee Training Academy), tosta (su richiesta per avere un caffè sempre fresco), assaggia i campioni («ogni mese vado a caccia di nuovi caffè»). Nel sito una decina di monorigine da vari Paesi «sopra gli 86 punti e che abbiano una storia da raccontare» con una chicca: il cascara, le bucce di caffè per infuso.

La scelta di Davide: Colombia El Descanso, varietà Caturra, lavorazione naturale, 1570 metri.

«Molto corposo e vellutato con aromi di marmellata di arancia, cioccolato bianco e ciliegia. È ottimo a colazione estratto con un filtro di carta».
La bacca del caffè © Bugan

Bugan Coffee Lab

Nata a Bergamo nel 2014, quello di Maurizio Valli e il suo team è il primo laboratorio italiano dedicato al caffè. Nel sito, grande selezione di monorigini con al centro Etiopia e Centro e Sud America.

La scelta di Maurizio: Etiopia Gora Village, varietà Gibirinna, lavorazione naturale, 2.000-2.100 metri.

«Ha un’acidità che ricorda gli agrumi, note di cioccolato bianco, marmellata e torta di mele, un retrogusto elegante e pulito e una persistenza breve come piace a me». Da provare con filtro V60.

Cafezal

Nel sito della prima micro roastery milanese nata nel 2018 per volontà dell’ingegnere brasiliano Carlos Bitencourt si trovano caffè specialty e ci si può abbonare per ricevere periodicamente il caffè a casa. «Sono specialty che per il 60% seleziono direttamente dai produttori quando vado in Brasile una o due volte l’anno».

La scelta di Carlos: Etiopia Green Violet biologico, regioni di Guji, varietà Red Bourbon, lavorazione lavata.

«È un caffè intenso che spinge su frutti rossi maturi con qualche nota di peperoncino».

Foto di apertura: un’isola dell’arcipelago di Kuna Yala, a Panama, dove nasce il Panama Laura Suarez Finca La Camiseta

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 26/06/2021

Leggi anche ...

Acqua nel sake: è la sua anima gentile
Dal mondo
Acqua nel sake: è la sua anima gentile

Leggi tutto

Acqua nella birra: è la fonte di  successo o rovina
Dal mondo
Acqua nella birra: è la fonte di successo o rovina

Leggi tutto

La birra unisce gli italiani nel Report 2020 di Assobirra
L'altro bere
La birra unisce gli italiani nel Report 2020 di Assobirra

Leggi tutto