In Italia In Italia Civiltà del bere

Sandro Camilli è il nuovo presidente nazionale Ais

Sandro Camilli è il nuovo presidente nazionale Ais

Già ai vertici di Ais Umbria, Sandro Camilli resterà alla guida dell’Ais nazionale per il quadriennio 2022-2026, affiancato dal veronese Marco Aldegheri, eletto vicepresidente.

L’11 luglio il Consiglio nazionale dell’Associazione Italiana Sommeliers ha eletto il suo nuovo presidente. I voti sono andati all’umbro Sandro Camilli, che resterà in carica per il quadriennio 2022-2026. Ad affiancarlo nel ruolo di vice presidente ci sarà il veronese Marco Aldegheri. Gli altri membri del Consiglio nazionale sono, Giuseppe BaldassarreNicola BoneraNicoletta GargiuloGiovanni LuchettiAngelica Mosetti, Camillo Privitera e Renzo Zorzi.

Nel segno della continuità con Antonello Maietta

Sandro Camilli è nato ad Amelia, in provincia di Terni. Negli ultimi 12 anni ha ricoperto il ruolo di presidente regionale Ais Umbria. «Esprimo la mia riconoscenza e gratitudine al presidente uscente Antonello Maietta e al precedente gruppo di dirigenti della nostra associazione per l’ottimo lavoro svolto. Abbiamo ricevuto un’eredità importante e particolarmente ampia e ci teniamo a proseguire nella direzione che è stata intrapresa e nella valorizzazione di tutto ciò che è stato costruito».

L’Ais nazionale e le sue principali iniziative

Nei 12 anni di presidenza Maietta (tre mandati consecutivi) l’Ais ha promosso la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, dialogando con le maggiori istituzioni italiane mediante la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con i Ministeri dell’Agricoltura, dell’Istruzione e della Cultura, in partnership con la Rai. Da ricordare anche le pubblicazioni ufficiali, come la rivista periodica trimestrale e la Guida Vitae; mentre sul piano della formazione sono stati avviati importanti Master in collaborazione con enti universitari. In quest’ottica si inserisce anche il recente progetto della nuova sede centrale a Milano, che garantisce ampi spazi per i tasting e i corsi di sommellerie.

La nuova giunta esecutiva e gli obiettivi per il futuro

«Sono onorato di aver ricevuto questo incarico e farò di tutto per essere all’altezza di una sfida così impegnativa», ha concluso il neoeletto Camilli. «Nei prossimi giorni renderò noti i nominativi dei componenti della Giunta esecutiva nazionale per dare subito avvio alle linee programmatiche che abbiamo definito».
Una battuta anche da parte del vicepresidente Marco Aldegheri: «Desideriamo puntare al coinvolgimento e all’apertura verso i nostri soci e tutti coloro che si faranno per continuare a rendere l’Ais il più grande sodalizio di sommelier nel mondo».

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 15/07/2022

Leggi anche ...

Roma Doc, largo ai giovani. I casi Borgo del Cedro e Federici
In Italia
Roma Doc, largo ai giovani. I casi Borgo del Cedro e Federici

Leggi tutto

Derthona Due.Zero, il vino bianco composito, longevo e sempre più ambito
In Italia
Derthona Due.Zero, il vino bianco composito, longevo e sempre più ambito

Leggi tutto

50 di storia del vino: come sono cambiate le operazioni in cantina
In Italia
50 di storia del vino: come sono cambiate le operazioni in cantina

Leggi tutto