Food Food Jessica Bordoni

Sei ristoranti vista mare che lasciano senza fiato

Sei ristoranti vista mare che lasciano senza fiato

In Liguria si può prenotare al Gazebo del Grand Hotel Alassio e alla Langosteria Paraggi. In Abruzzo non si può resistere al fascino del Trabocco Punta Cavalluccio. Da provare anche l’atmosfera romantica del George Restaurant di Napoli, del Riccio del Capri Palace e del Grotta Palazzese a Polignano a mare.

“Ristorante con vista mare”. Chissà quante volte vi è capitato di “googlare” questa espressione, aggiungendo il nome della località balneare in cui vi trovate. Pranzare o cenare su una terrazza o un dehors a pochi passi dall’acqua è un’esperienza davvero magica, indimenticabile. Ecco allora sei indirizzi sicuri che, accanto al fascino indiscutibile della location, garantiscono una cucina di grande qualità e ricerca. Insomma, una gioia per gli occhi ma anche per il palato.

Gazebo Restaurant

Liguria

Le luci soffuse, lo sguardo che spazia dall’isola Gallinara fino al promontorio di Capo Mele, il rumore delle onde che s’infrangono a pochi metri dalla battigia. Difficile immaginare una location più romantica del Gazebo, il ristorante gourmet del Grand Hotel Alassio, allestito direttamente sulla spiaggia in una struttura in legno aperta su tutti e quattro i lati. La proposta culinaria è precisa, raffinata, piacevolmente creativa, ma senza eccessi né forzature. L’executive chef Roberto Balgisi sceglie personalmente i prodotti freschi di giornata avvalendosi di fornitori di fiducia, in molti casi locali. Qualche piatto da non perdere? Per cominciare, la melanzana caramellata con tartare di gamberoni di Oneglia, salsa alla bufala e gelato al pomodoro. Tra i primi, lo gnocco al nero di seppia con salsa alle cannocchie, asparagi di mare e vongole veraci. A seguire, potete ordinare il pescato del giorno o un secondo di tonno rosso agli agrumi con chips di cipolla caramellata, spugne allo zenzero e rafano rapé. Bellissimi e buonissimi anche i dessert, come la pigna nel bosco o la rivisitazione di un gelato Magnum al caramello con sorbetto ai lamponi.

via Antonio Gramsci 2, Alassio (Savona)
0182.64.87.78
www.grandhotelalassio.com

Langosteria Paraggi

Liguria

Quel che si dice un ristorante pieds-dans-l’eau. Situata presso gli storici Bagni Fiore della piccola baia di Paraggi, tra Santa Margherita Ligure e Portofino, la Langosteria Paraggi si è affermata come uno dei punti di riferimento del fine dining della costa ligure. Fa parte della grande famiglia Langosteria con tre sedi a Milano (Langosteria, Langosteria Bistrot e Langosteria Café), a cui di recente si è aggiunto anche il pop up restaurant sul lago di Como, all’interno dell’incantevole hotel Mandarin Oriental. L’ambiente è ricercato, sullo sfondo del mare turchese e circondato da una natura lussureggiante. Colpiscono gli arredi in stile nautico e retrò, con specchi rotondi che ricordano gli oblò delle barche e pavimenti in teak. La proposta si articola intorno a una cucina di pesce freschissimo dove spiccano crudi e plateau. I piatti variano in base alla stagione e alla disponibilità del pescato. L’unico che resta in carta tutto l’anno? Il king crab alla catalana. Il locale è aperto dalla mattina (con servizio bar e colazione dalle 9) alla sera (fino alle 24). Si può sostare anche solo il tempo di un aperitivo, scegliendo tra le creazioni della cocktail list.

via Paraggi a Mare 1, Santa Margherita Ligure (Genova)
0185.04.62.84

www.langosteria.com

Trabocco Punta Cavalluccio

Abruzzo

Disseminati lungo il litorale abruzzese, i trabocchi sono delle specie di palafitte in legno, storicamente utilizzate per la pesca e collegate alla terra ferma attraverso una passerella. Le strutture sono composte da una piattaforma ancorata alla roccia da grossi tronchi di pino, da cui si allungano due o più bracci – le antenne – che sostengono un’enorme rete a maglie strette, il trabocchetto. La famiglia Verì, che vanta un’antica tradizione di “traboccanti”, possiede tre trabocchi sulla costa di Rocca San Giovanni (Chietino), lungo la cosiddetta Costa dei trabocchi. Si tratta di Punta Cavalluccio, Punta Spezza Catena e Punta Torre, che sono stati tutti costruiti verso la fine dell’Ottocento. Sospesi tra il mare e il vento, i commensali possono gustare piatti marinari schietti e gustosi, come l’insalata di polpo, le sagne con pelosi (piccoli granchietti di scoglio), i calamari fritti e le cozze ripiene. Il menu viene proposto al prezzo fisso di 60 euro a persona, bevande incluse. È disponibile una carta dei vini che include oltre 60 etichette. Vista la disponibilità limitata di posti sul trabocco, è necessaria la prenotazione telefonica.

c.da Piane Favaro 267, Fossacesia (Chieti)
338.59.80.985
www.traboccopuntacavalluccio.it

George Restaurant

Campania

Entrare nelle sale del George Restaurant significa passeggiare nella storia. È il fiore all’occhiello del cinque stelle lusso Grand Hotel Parker’s, il più antico hotel di Napoli, aperto nel 1870. Al suo interno hanno soggiornato artisti del calibro di Virginia Woolf, Robert Louis  Stevenson e Oscar Wilde. Oggi la struttura offre 79 fra camere e suite dotate di arredi e finiture d’epoca con tendaggi, lampadari in cristallo e marmi italiani. Il sesto piano è occupato dal ristorante George, inaugurato nel luglio 2018 dopo un radicale restyling. A meno di un anno dalla sua apertura, è arrivata la stella Michelin che premia Domenico Candela e la sua brigata. Lo chef fonde con eleganza la tecnica classica e le sue radici campane. Le creazioni d’autore sono accompagnate da una mise en place raffinata; il servizio è attento e personalizzato. Prenotate un tavolo in terrazza e vi verrà riservata anche una vista che spazia da Posillipo fino al Vesuvio, attraversando tutto il golfo di Napoli. La carta dei vini conta 135 referenze (proprio come il numero civico dell’hotel) che possono essere tutte servite al bicchiere.

corso Vittorio Emanuele 135, Napoli
081.76.12.474

www.grandhotelparkers.it

Il Riccio

Campania

Capri è uno dei punti magnetici dell’universo, scriveva l’artista Alberto Savinio, e chi ha avuto l’occasione di visitarla non può che confermarne la bellezza e il fascino irresistibile. Anacapri si trova sul promontorio più alto dell’isola, da cui si domina il golfo di Napoli. Una volta qui, regalatevi una sosta nell’idilliaco Capri Palace, che conta ben due ristoranti stellati. Il Riccio è uno di questi (il riconoscimento è arrivato nel 2013) e si trova a pochi metri dalla celebre Grotta Azzurra. L’ambiente è informale, ma con arredi giocati sul bianco e sul celeste, in stile marinaro. La cucina si avvale di una materia prima ittica freschissima, esaltata da preparazioni solide e golose. Da provare il Plateau Royal, composto da tartufi, ostriche, ricci, vongole, scampi, salmone, tonno, ricciola, seppie e gamberi. Sul menu è definito come una “nuotata nel gusto del Mediterraneo”. Immancabili anche gli spaghetti alla chitarra con i ricci e il medaglione di merluzzo in crosta di pane che viene aperto al tavolo.  Non manca la “stanza delle tentazioni”: una camera completamente imbandita con le specialità dolciarie partenopee e non solo, come babà al rum, torta caprese e sfogliatelle.

via Gradola 4, Anacapri (Napoli)
081.97.80.111

www.capripalace.com

Grotta Palazzese

Puglia

Il consiglio è di prenotare una cena romantica a due: l’aggettivo “incantato” è certamente il più adatto per descrivere questo luogo unico, situato nel paese di Polignano a Mare, sulla costa barese, famoso per aver dato i natali al cantante Domenico Modugno. Il ristorante, che fa parte dell’Hotel cinque stelle Grotta Palazzese, si sviluppa a picco sul mare, in una terrazza ricavata all’interno di una grotta naturale, che veniva utilizzata per feste e banchetti già a partire dal Settecento. A pranzo come a cena, lasciatevi stregare dal gioco di luci e riflessi dell’acqua marina sulle pareti di roccia. L’arredo è minimale e le lampade sono volutamente soffuse per lasciare spazio alla natura già scenografica del luogo. La proposta culinaria, elegante e misurata, parte dalla tradizione pugliese con l’aggiunta di aromi, spezie e fragranze esotiche che donano ricercatezza alle creazioni. Si può scegliere di consumare à la carte oppure optare per uno dei tre menu degustazione: magico, vegetariano e charming, a 190 e 230 euro.

via Narciso 59, Polignano a Mare (Bari)
080.42.40.677

www.grottapalazzese.it

Per leggere l’articolo completo sui ristoranti con vista clicca qui

Foto di David Kaloczi – Unsplash

Tag: , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 08/09/2020

Leggi anche ...

Cappero, antico jolly della cucina mediterranea
Food
Cappero, antico jolly della cucina mediterranea

Della pianta si utilizza il bocciolo (e non Leggi tutto

Tutto il gusto del lago, tre ristoranti da provare
Dall'Italia
Tutto il gusto del lago, tre ristoranti da provare

Il paesaggio lacustre, con le sue acque calm Leggi tutto

Mandorla di Toritto, eccellenza pugliese nel mondo
Food
Mandorla di Toritto, eccellenza pugliese nel mondo

È tra le varietà più pregiate, dal sapor Leggi tutto