Prova superata. Il 2013 del Gruppo Masi

Prova superata. Il 2013 del Gruppo Masi

Ricavo consolidato: 69 milioni di euro (-1%). «Per Masi il 2013 è stato un anno impegnativo» ha commentato il presidente del Gruppo, Sandro Boscaini, in merito alla lieve flessione registrata. «Alla situazione di crisi del mercato interno e di altri Paesi, infatti, si è aggiunta una pesante turbativa nei cambi, con l’euro troppo forte sul dollaro Usa e canadese, sulla corona norvegese e svedese, sullo yen, il rublo e il real brasiliano, mercati da cui deriva una fetta consistente del fatturato di Masi (il 92% del fatturato complessivo deriva dall’export)». E anche la natura ha fatto la sua parte: due vendemmie scarse (2011 e 2012) hanno comportato una quotazione più elevata dei vini di riferimento (vini Veronesi, Pinot grigio e rossi e bianchi Delle Venezie), influendo sulla redditività.

BENE IN ITALIA – Gli sforzi commerciali in Italia hanno portato risultati soddisfacenti. «Nonostante le difficoltà del settore Horeca il fatturato è stato mantenuto e il mix addirittura migliorato, grazie al successo del nuovo Rosa dei Masi, alla conferma del Trentodoc millesimato Conte Federico e al crescente apprezzamento dei nostri Amaroni di alta gamma» prosegue Boscaini.

SGUARDO AL FUTURO – Resta molto attivo il fronte investimenti, con l’acquisto della tenuta Cà Nova, nell’area del Bardolino Classico, il rinnovo delle attrezzature in cantina e l’ampliamento di Masi Tupungato, la tenuta argentina del Gruppo, che ha internalizzato il ciclo completo (fino all’imbottigliamento) di tutta la capacità produttiva.

Tag: , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 26/03/2014

Leggi anche ...

In arrivo il robot quadrupede che pota le viti
Dall'Italia
In arrivo il robot quadrupede che pota le viti

Leggi tutto

Gli altri spumanti. L’esordio del Lazio
Dall'Italia
Gli altri spumanti. L’esordio del Lazio

Leggi tutto

Nasce il Premio Domenico Clerico per gli studenti dell’Accademia Albertina di Torino
Dall'Italia
Nasce il Premio Domenico Clerico per gli studenti dell’Accademia Albertina di Torino

Leggi tutto