Piano di Montevergine di Feudi di San Gregorio: l’anima del Taurasi

Piano di Montevergine di Feudi di San Gregorio: l’anima del Taurasi

Feudi di San Gregorio è fra i produttori che negli ultimi tre anni hanno ricevuto il massimo punteggio per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2020.

Oltre 30 milioni di fatturato e un export che coinvolge più di 50 Paesi fanno di Feudi di San Gregorio una delle realtà vinicole più articolate del Centrosud Italia. Accanto alla casa madre di Sorbo Serpico, in Irpinia, il gruppo possiede altre Cantine: Campo alle Comete a Bolgheri, Basilisco nel Vulture e Ognissole in Puglia, a cui si aggiunge il progetto Dubl dedicato agli spumanti da uve autoctone. In Campania il marchio può contare su 300 ettari e 800 particelle con altitudini, esposizioni e pendenze diverse, studiate singolarmente per esaltare la biodiversità dei terroir e produrre cru di elegante complessità.

Antonio Capaldo

Il miglior vino Feudi di San Gregorio del 2020: Piano di Montevergine, Taurasi Riserva Docg 2014

Le Guide 2020 hanno apprezzato il Piano di Montevergine, Taurasi Riserva Docg 2014. «Fa parte della collezione dei “Vini Unici”, cioè frutto del racconto dei vigneti più emozionanti dell’Irpinia senza compromessi produttivi, che nel tempo sono stati selezionati e micro-vinificati», precisa il presidente Antonio Capaldo. «La raccolta delle uve Aglianico si protrae fino a novembre inoltrato. Questo vino interpreta l’anima del vitigno: la freschezza gli conferisce longevità; la pienezza del frutto si esprime in un bouquet sempre in divenire; e infine la struttura lo rende un rosso di lunga persistenza, capace di lasciare il segno al palato e nei ricordi».

Piano di Montevergine, Taurasi Riserva Docg 2014

Minerale, suadente, balsamico e speziato. Dopo la fermentazione in acciaio per 3-4 settimane, il vino matura in barrique di rovere francese e botti da 50 ettolitri per 18-24 mesi, a cui seguono altri 2 anni in bottiglia.

Altre etichette premiate

Dubl Esse Metodo Classico
Pàtrimo, Campania Igt 2016
Pietracalda, Fiano Di Avellino Docg 2018
Taurasi Docg 2015

Basilisco
Aglianico Del Vulture Superiore Riserva Docg 2013

Campo Alle Comete
Bolgheri Superiore Doc 2016

Cantina Ognissole
Tenuta Di Cefalicchio, Primitivo Gioia Del Colle Doc 2017

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2020. Se sei un abbonato digitale, puoi leggere e scaricare la rivista effettuando il login. Altrimenti puoi abbonarti o acquistare la rivista su store.civiltadelbere.com (l’ultimo numero è anche in edicola). Per info: store@civiltadelbere.com

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 03/05/2020

Leggi anche ...

Sound Sommelier vol. 12, il vino si può ascoltare
Dall'Italia
Sound Sommelier vol. 12, il vino si può ascoltare

Il vino? Si può ascoltare. Paolo Scarpellini (class Leggi tutto

Rossi leggeri e bollicine i più amati nel post Covid
Dall'Italia
Rossi leggeri e bollicine i più amati nel post Covid

Dopo la riapertura dei suoi 18 negozi, avvenuta Leggi tutto

Paillard Blanc de Blancs 2012 in anteprima
Dall'Italia
Paillard Blanc de Blancs 2012 in anteprima

Alice Paillard presenta il nuovo Blanc de Blancs Leggi tutto