Dall'Italia Dall'Italia Roger Sesto

Le degustazioni dell’enoluogo: protagoniste Bianchi, Le Piane e Ca’ Nova

Le degustazioni dell’enoluogo: protagoniste Bianchi, Le Piane e Ca’ Nova

Dopo aver degustato i Nebbiolo di Langhe, Roero, Carema, Vercelli e Biella interpretati da Malvirà, Chionetti, Ferrando, Travaglini, Antoniolo e Anzivino, il tasting interno all’enoluogo di Civiltà del bere si focalizza sulle piccole denominazioni del Novarese. In particolare, sono stati assaggiati il Sizzano 2008 di Bianchi, il Boca 2007  Le Piane e il Ghemme 2006 di Ca’ Nova.

BIANCHI – Sizzano Doc 2008
Uve: Nebbiolo 60%, Vespolina 25%, Uva rara novarese 15%
Descrizione: note floreali e di frutta rossa, abbastanza ampio; al palato è più fresco che muscoloso, con sentori vegetali, ben rappresentativo della tipologia che prevede altre varietà al fianco dell’aristocratico piemontese.
Titolo alcolometrico: 13% vol.
Prima annata in commercio: 1969
Bottiglie prodotte: 6.000
Prezzo atteso: 15 euro
Prezzo reale: 15 euro

Indirizzo Cantina: via Roma 37, Sizzano (Novara), tel. 0321.81.00.04, mail info@cantinabianchi.it, www.cantinabianchi.it.

LE PIANE – Boca Doc 2007
Uve: Nebbiolo 85%, Vespolina 15%
Descrizione: appare più giovane di quanto non sia, con aromi vegetali e piacevolmente agrumati; mostra un certo carattere e un suo stile nei profumi; al palato è poco equilibrato, leggermente acerbo, astringente.
Titolo alcolometrico: 13,5% vol.
Prima annata in commercio: 1998
Bottiglie prodotte: 18.000
Prezzo atteso: 25 euro
Prezzo reale: 47 euro

Indirizzo Cantina: via Cerri 10, Boca (Novara), tel. 348.33.54.185, mail info@bocapiane.com, www.bocapiane.com.

CA’ NOVA – Ghemme Docg 2006
Uve: Nebbiolo 100%
Descrizione: un po’ chiuso, dai sentori terrosi; abbastanza morbido in bocca, ma sul finale emergono tannini vegetali, un po’ aggressivi. Discreta la persistenza. Sconta l’annata, meno calda della successiva.
Titolo alcolometrico: 13% vol.
Prima annata in commercio: 2003
Bottiglie prodotte: 6.900
Prezzo atteso: 15 euro
Prezzo reale: 20 euro

Indirizzo Cantina: via S. Isidoro 1, Bogogno (Novara), tel. 0322.86.34.06, mail mailbox@cascinacanova.it, www.cascinacanova.it.

LE PICCOLE DENOMINAZIONI DEL NOVARESE – In provincia di Novara vi è una più variegata presenza di denominazioni, non sempre da Nebbiolo in purezza (in verità la sola Gattinara lo impone), fra cui spiccano il Sizzano dell’azienda agricola Bianchi ubicata nell’omonimo comune, tra le poche realtà bio certificate nella zona, che ha avuto il merito di sottrarre all’oblio questa Doc relativamente in voga negli anni Settanta e poi quasi scomparsa; Le Piane di Christoph Künzli di Boca sensibile nell’interpretare il vino in affinamento nelle varie botti. Recentemente ha preso in gestione quattro vigne allevate a maggiorina, riducendo fino al 50% la quantità degli interventi e sperimentando le alghe irlandesi per stimolare le difese della vite; l’ancora giovane Ca’ Nova di Bogogno, che, dopo un periodo di rodaggio, avendo ora vigne più mature riesce a produrre un Ghemme classico, godibile, a prezzi molto interessanti.

IL PANEL DI ASSAGGIATORI – I componenti del panel di assaggiatori erano Alessandro Tocoli, direttore di Civiltà del bere, il giornalista Roger Sesto, Max Torcoli, project manager dell’enoluogo, Ivano Antonini, miglior sommelier d’Italia Ais 2008, l’enologo Lorenzo Monterisi, Giuliano Cappelli, esperto di marketing, e Luciano Gusmeri, wine-lover. I degustatori, oltre a dare una descrizione gustolfattiva dei campioni, hanno anche immaginato il possibile costo di una bottiglia (“prezzo atteso”). Il “prezzo reale” è quello medio in enoteca.

Tag: , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 20/03/2013

Leggi anche ...

Le strategie di Masi Agricola per la ripresa
Dall'Italia
Le strategie di Masi Agricola per la ripresa

In occasione della Festa della Vendemmia, Masi Agricola Leggi tutto

Capezzana, in un rosso di 90 anni il senso del terroir
Dall'Italia
Capezzana, in un rosso di 90 anni il senso del terroir

Il 18 settembre abbiamo assistito a un evento Leggi tutto

Così le Cantine combattono la crisi di liquidità
Dall'Italia
Così le Cantine combattono la crisi di liquidità

Dal merito creditizio al pegno rotativo. Fino all’apertura Leggi tutto