Dal mondo Dal mondo Elena Erlicher

Antinori, Santa Margherita e Gaja sono i più amati negli Usa. Lo dice Wine&Spirits

Antinori, Santa Margherita e Gaja sono i più amati negli Usa. Lo dice Wine&Spirits

Antinori, con Tignanello e Chianti Classico Peppoli, Santa Margherita, con Pinot grigio dell’Alto Adige, e Gaja, con Sorì Tildin e Promis di Ca’ Marcanda, sono ai primi tre posti della classifica “Most Popular Italian Wines” pubblicata dalla rivista americana Wine&Spirits ad aprile. Scorrendo le prime 24 posizioni della classifica, la regione più premiata risulta essere il Piemonte, incalzato dalla Toscana, seconda. Seguono poi, a grandi distanze, Veneto e, a parimerito, Trentino-Alto Adige, Lombardia, Friuli, Liguria, Sicilia e Puglia.

IL CHIANTI CLASSICO È IL PREFERITO – Per quanto riguarda le tipologie preferite vince il Chianti Classico, seguito a parimerito da Barbera d’Alba e Nebbiolo, sia piemontese che valtellinese. Tra i bianchi eccelle il Pinot grigio, su Moscato e Prosecco. La classifica dei rossi continua con i Supertuscan e solo dopo arrivano Brunello e Barolo.

LA CLASSIFICA – Scendendo dal podio, la classifica vede al quarto posto La Spinetta, con Ca’ di Pian Barbera d’Asti e Moscato d’Asti, quinta Tenuta dell’Ornellaia (Le Serre Nuove e Le Volte), sesta Ruffino (Riserva Ducale Gold Chianti Classico e Lumina Pinot grigio), settima Felsina (Chianti Classico e Vigna Rancia Chianti Classico Riserva), ottava La Mozza (I Perazzi Morellino di Scansano e Aragone), nono Vietti (Barbera d’Alba e Scarrone Barbera d’Alba), decimo Bastianich (Vespa Rosso e Vespa Bianco), undicesima Argiano (Brunello di Montalcino e Non Confonditur), dodicesima la siciliana Stella (anche se i vini selezionati sono  Chianti e Pinot grigio Umbria), tredicesimo Vajra (Barbera d’Alba e Nebbiolo), quattordicesimo Palladino (Barbera d’Alba), quindicesimo Renato Ratti (Barbera d’Alba e Nebbiolo Occhetti), sedicesimo Damilano (Arneis e Barolo Cannubi), diciassettesima Bisson (U Pastine Bianchetta Genovese e Prosecco), diciottesima Kris (Pinot grigio), diciannovesima Nino Negri (Valtellina Superiore Fracia e Valtellina Superiore Quadrio), ventesimi Produttori del Barbaresco (Barbaresco e Nebbiolo), ventunesimo Castello Banfi (Poggio alle Mura Brunello di Montalcino e Chianti Classico), ventiduesimo Parusso (Barolo Mariondino), ventitreesima Polvanera (Primitivo Gioia del Colle) e ventiquattresima La Marca (Prosecco).

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 15/03/2013

Leggi anche ...

Cervaro della Sala ai vertici delle classifiche
Dal mondo
Cervaro della Sala ai vertici delle classifiche

Il prestigioso vino realizzato al Castello della Sala Leggi tutto

Rosé Revolution, è il loro momento
Dal mondo
Rosé Revolution, è il loro momento

Un tempo disprezzati e considerati “vini da donne”, Leggi tutto

Curiosità dal mondo: dalla pelle di vino alle bottiglie piatte
Dal mondo
Curiosità dal mondo: dalla pelle di vino alle bottiglie piatte

Il vino da oggi non si potrà solament Leggi tutto