Food Food Marianna Corte

Guida Identità Golose 2013: new entry, Ferran Adrià e Stefano Giovannoni

Guida Identità Golose 2013: new entry, Ferran Adrià e Stefano Giovannoni

Lunedì 1 ottobre all’Hangar Bicocca di Milano è stata presentata la sesta edizione della guida Identità Golose che quest’anno si arricchisce del contributo di alcune firme, tra cui Ferran Adrià, che con il fratello Albert firma la scheda su Barcellona, e il designer Stefano Giovannoni che racconta Milano (2 delle 12 città o zone approfondite quest’anno dalla guida).

Paolo Marchi, curatore di Identità Golose

I PREMIATI – È stato bello vedere una vera e propria curva in trasferta da Vico Equense per sostenere i colleghi: il cuoco Gennaro Esposito ha applaudito commosso il proprio sous-chef, Salvatore La Ragione, premiato come migliore di questa categoria professionale, con il quale giocava a pallone e ora «per fortuna non ha più tempo per giocare». Il tifo prosegue per lo chef di Villa Crespi (Orta San Giulio, Novara) Antonino Cannavacciulo, premiato come miglior cuoco italiano dell’anno, e per il giovane Mauro Mattei, miglior sommelier 2013 grazie al suo lavoro al ristorante Piazza Duomo di Alba (Cuneo).

Cannavacciulo, miglior cuoco italiano 2013 per Identità Golose

OLTRE LA GUIDA – Applausi allegri, dunque, quelli che hanno accompagnato la presentazione dell’edizione 2013 di Identità Golose, un prodotto editoriale che, grazie anche al lavoro del suo ideatore Paolo Marchi, non è più solo una guida ma si propone come vero e proprio format di promozione della cultura gastronomica italiana nel mondo, con l’annuale congresso internazionale di cucina che ogni anno si svolge a Milano (9-11 febbraio), ma anche a New York e Londra.

I NUMERI DELL’EDIZIONE 2013 – Con i suoi 120 collaboratori, di cui ogni scheda reca una firma, 663 ristoranti recensiti e nuove voci ogni anno, che si aggiungono per arricchire il racconto dei locali segnalati (la nota “Lo chef consiglia” è la novità 2013), oggi Identità Golose può a buon diritto definirsi «uno strumento indispensabile per i buongustai curiosi di novità», come sottolinea Claudio Ceroni dell’agenzia milanese Magenta Bureau, organizzatrice del congresso con Paolo Marchi.

Aimo (del celebre Aimo e Nadia) alla presentazione di Identità Golose

LA CENA BENEFICA FIRMATA – La presentazione della guida è stata anche occasione per lanciare la cena di beneficenza che si svolgerà il prossimo 21 ottobre alla mensa dell’Opera San Francesco di Milano, ideata in collaborazione con Identità Golose. Il menù (a partire da 100 euro) sarà preparato dagli chef Enrico e Francesco Cerea del ristorante Da Vittorio (Bergamo), e dagli chef milanesi Cesare Battisti, cuoco del Ratanà, Alessandro Negrini, nella cucina di Aimo e Nadia, Viviana Varese di Alice, Mauro Brun e Bruno Rebuffi della Macelleria dell’Annunziata e della Macelleria Villa. Per informazioni e prenotazioni www.identitagolose.it

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 02/10/2012

Leggi anche ...

Salumi d’Italia: alla scoperta di quelli dalle forme e dai nomi più curiosi
Food
Salumi d’Italia: alla scoperta di quelli dalle forme e dai nomi più curiosi

Leggi tutto

Viaggio nella materia prima (3): la “gentilezza” del radicchio rosa di Gorizia e dell’Isonzo
Food
Viaggio nella materia prima (3): la “gentilezza” del radicchio rosa di Gorizia e dell’Isonzo

Leggi tutto

I ristoranti di Civiltà del bere: Mu Fish, Nova Milanese (Monza Brianza)
Food
I ristoranti di Civiltà del bere: Mu Fish, Nova Milanese (Monza Brianza)

Leggi tutto