Gli altri spumanti: da Nebbiolo in Piemonte

Gli altri spumanti: da Nebbiolo in Piemonte

Non solo Franciacorta e Trentodoc. Sono tante le zone vocate alla produzione di spumanti in Italia. Ne parliamo in una serie di articoli e questa volta, dopo l’Alto Adige, andiamo in Piemonte per scoprire quando il Nebbiolo fa le bollicine.

Gli spumanti più noti in Italia arrivano da Franciacorta, Trentino, Alta Langa, Asti, Conegliano Valdobbiadene e dai luoghi del Lambrusco (di cui parliamo qui). Ma ci sono anche altri territori dove i produttori investono nella produzione di bollicine di alta qualità. La scorsa puntata abbiamo parlato dell’Alto Adige, mentre questa volta visitiamo il Piemonte. Qui, nella patria del Nebbiolo, scopriamo che la versatilità di questo vitigno lo rende adatto anche alla spumantizzazione.

Erpacrife Federico Scarzello, Cristian Calatroni, Paolo Stella ed Erik Dogliotti
Federico Scarzello, Cristian Calatroni, Paolo Stella ed Erik Dogliotti di Erpacrife

Erpacrife: quattro amici in vigna

Prima tappa a Castagnole delle Lanze (Asti). Quattro giovani neodiplomati alla Scuola enologica di Alba, e “figli d’arte”, nel 1999 fondano Erpacrife. Il nome della società  è l’acronimo dei loro nomi: Erik Dogliotti, Paolo Stella, Cristian Calatroni e Federico Scarzello. Il loro Erpacrife spumante rosato nasce da uve Nebbiolo allevate a Madonna di Como, frazione di Alba, su suoli magri e leggeri a 400 metri d’altezza. I grappoli sono raccolti manualmente in due tempi. Il primo raccolto viene pressato, mentre l’uva della seconda vendemmia subisce macerazione. Dopo una prima fermentazione, il vino sosta per almeno 36 mesi sui lieviti.

Sergio Molino
L’enologo Sergio Molino

Il Nebbione, Blanc de noirs alla francese

Il Nebbione è uno spumante Metodo Classico nato dalle migliori vigne dei grandi rossi piemontesi. Sette le Cantine che aderiscono al progetto guidato dall’enologo Sergio Molino: Cascina Ballarin, Franco Conterno, Cantina Reverdito, Rivetto, Travaglini, La Kiuva ed Enzo Boglietti. Questi spumanti nascono dalla raccolta delle punte dei grappoli di Nebbiolo che mostrano spiccata acidità e minore carica polifenolica, caratteristiche positive per ottenere una base spumante. I vini rifermentano sui lieviti per almeno 40 mesi, anche se alcune aziende stanno sperimentando tempi sur lie ancora più lunghi. Il Nebolè di Travaglini, ad esempio, il più vicino all’idea di Blanc de noirs alla francese dell’enologo, ne fa 46.

Fabio e Ivo Marchisio
Fabio e Ivo Marchisio

I lunghi affinamenti sui lieviti di Cà du Russ

Il Faiv (Fabio+Ivo Marchisio) Metodo Classico Brut Rosé di Cà du Russ, di Castellinaldo (Cuneo), è una vera particolarità. Trascorre 10 anni sui lieviti, che gli dona un carattere quasi aranciato brillante e un perlage vivo e fine. I profumi sono evoluti, di fiori secchi, mandorle e spezie, infine tostati. In bocca è rotondo, fresco e persistente. Da abbinare anche a formaggi stagionati.

grappoli di Nebbiolo all'apice della maturazione
Grappoli di Nebbiolo all’apice della maturazione

Lo spumante dedicato alla mamma di Antica Cascina dei Conti di Roero

L’Antica Cascina dei Conti di Roero dà vita al Brut Rosé Maria Teresa, uno spumante sincero nato per passione, della figlia Daniela Olivero che l’ha dedicato alla mamma. L’etichetta nasce nel 2011 e l’allevamento delle uve Nebbiolo, a Vezza d’Alba, segue il disciplinare Green Experience che elimina l’uso di diserbanti e concimazione chimica.  Colore buccia di cipolla, bollicine fini e continue, la cui eleganza si ritrova sia al naso sia in bocca. Profumi di ribes, fragole e rose, morbido e fresco, ma con una leggerissima e intrigante scia tannica.

Enrico Crola
Enrico Crola

Cantine Crola, Metodo Classico dall’Alto Piemonte

Cambiamo territorio e approdiamo in Alto Piemonte sulle colline Novaresi. A Oleggio, Enrico Crola ha investito i guadagni di anni di lavoro come consulente informatico, acquistando i primi terreni nel 2006 e creando nel 2009 la sua cantina. La filosofia è quella di creare prodotti innovativi, come il Metodo Classico Brut Hallé Rosé, ma legati al territorio. Uno spumante per palati raffinati, di colore rosa antico con riflessi preziosi; all’olfatto appare complesso ma ben definito. Evolve nel bicchiere e regala profumi di rose, mirtilli e note agrumate. Il gusto è secco, fresco e sapido.

Tag: , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 03/08/2020

Leggi anche ...

Sound Sommelier vol. 12, il vino si può ascoltare
Dall'Italia
Sound Sommelier vol. 12, il vino si può ascoltare

Il vino? Si può ascoltare. Paolo Scarpellini (class Leggi tutto

Rossi leggeri e bollicine i più amati nel post Covid
Dall'Italia
Rossi leggeri e bollicine i più amati nel post Covid

Dopo la riapertura dei suoi 18 negozi, avvenuta Leggi tutto

Paillard Blanc de Blancs 2012 in anteprima
Dall'Italia
Paillard Blanc de Blancs 2012 in anteprima

Alice Paillard presenta il nuovo Blanc de Blancs Leggi tutto