Dall'Italia Dall'Italia Jessica Bordoni

Dal 9 al 12 novembre c’è Pordenone Wine&Food Love

Dal 9 al 12 novembre c’è Pordenone Wine&Food Love

Nel 2011 abbiamo salutato il successo della prima edizione di Pordenone Wine Love, il salone dei vini del Friuli occidentale. Quest’anno la manifestazione cambia nome e amplia la sua proposta coinvolgendo anche la gastronomia. Ecco allora Pordenone Wine&Food Love, in programma dal 9 al 12 novembre con il patrocinio della Camera di Commercio, la Provincia di Pordenone e la Banca Popolare FriuliAdria. Quattro giorni alla scoperta delle eccellenze enologiche e culinarie del territorio della Destra del Tagliamento con educational tour per giornalisti e buyer e molti percorsi di degustazione aperti al grande pubblico dei visitatori.

Il logo della manifestazione

L’INAUGURAZIONE CON I VERTICI ISTITUZIONALI E IL TESTIMONIAL RASPELLI – La cerimonia di inaugurazione è prevista per venerdì 9 novembre alle 18 nella sala consiliare della Provincia di Pordenone. Testimonial d’eccezione sarà Edoardo Raspelli, critico televisivo conduttore del programma Mediaset Melaverde. Con lui, il presidente dell’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia nonché Duca dei Vini Friulani Piero Villotta, il presidente della Camera di Commercio Giovanni Pavan, il presidente della Provincia di Pordenone Alessandro Ciriani, il presidente della Banca Popolare FriuliAdria Antonio Scardaccio e l’assessore regionale al turismo Federica Seganti che si confronteranno sulle potenzialità turistiche – e in particolare enoturistiche – di un territorio da sempre dedito alle attività industriali, ma che vanta una produzione enoica che merita di essere valorizzata e rilanciata con vigore, in abbinanamento alle specialità della cucina locale.

FRIULI GRAVE DOC, QUALITÀ OLTRE CHE QUANTITÀ –  Il “Vigneto Pordenone” produce ogni anno oltre la metà del vino regionale (nel 2012 pari a 1,1 milioni di ettolitri) e il 44% di quello a Doc. Le Grave pordenonesi (da cui nasce il Friuli Grave), così chiamate per il terreno tipicamente sassoso, donano vini moderni, leggeri e profumati, che in questi ultimi anni stanno finalmente conoscendo un forte sviluppo anche in termini di qualità. La provincia ha una prestigiosa tradizione di filiera: dalle barbatelle di Rauscedo ai cavatappi di Maniago.

Le Grave pordenonesi danno vita a vini leggeri, profumati ed eleganti, che coprono in quantità oltre la metà della produzione vinicola regionale. La provincia è inoltre la prima produttrice al mondo di barbatelle e ha una prestigiosa tradizione di filiera: dalle barbatelle di Rauscedo ai cavatappi di Maniago

UN MENU RICCO DI APPUNTAMENTI –  Tanti gli appuntamenti di questa festa di “saperi e sapori” cittadini, come recita il claim della kermesse. L’enoteca Pordenone Wine&Food Love proporrà le migliori etichette delle Grave mentre Coldiretti gestirà uno spazio di Campagna Amica, con prodotti agricoli a chilometro zero. Ancora, l’evento nell’evento Estate di San Martino permetterà ai visitatori un “assaggio di territorio” con tasting di specialità locali – dalla castagna marrone di Vito d’Asio passando per il classico Montasio o il Formai tal cit, la cipolla rossa di Cavasso, il figo moro di Caneva e le patate di Ovoledo, per citare solo le prelibatezze più famose – insieme a mostre, concerti ed eventi culturali. Da giovedì 8 a sabato 10 novembre, per tre serate, 20 ristoranti di 14 comuni della Provincia offriranno ai loro clienti menu tipici in matrimonio alle etichette Friuli Grave Doc; mentre per tutta la durata della manifestazione giornalisti e operatori professionali italiani e stranieri saranno coinvolti in educational con visite alle Cantine e alle insegne cittadine.

Nei giorni del salone, l’enoteca Pordenone Wine&Food Love proporrà le migliori etichette delle Grave

NEL WEEKEND LABORATORI E CICCHETTI E PIATTI – Da non perdere, sabato 10 e domenica 11, i laboratori organizzati a Palazzo Montereale Mantica in collaborazione con Slow Food e Ais Pordenone. Ecco i tre incontri, uno più gustoso dell’altro: “I formaggi e il figo moro con Spumante, Refosco dal peduncolo rosso e Verduzzo friulano”; “Salumi pordenonesi, non solo maiale in accompagnamento con Spumante, Friulano e Forgiarin”; e “Dove nasce la trota tipicamente friulana da gustare con Spumante, Pinot grigio e Traminer aromatico”. Sempre nel weekend, 26 locali del centro proporranno Cicchetti e piatti, con pietanza e calice rigorosamente made in Pordenone.

DIBATTITI E PROPOSTE EDITORIALI – Nel corso della manifestazione non mancheranno momenti di approfondimento e proposte editoriali. Nel pomeriggio di sabato 10 novembre, la sala consiliare della Provincia ospiterà la tavola rotonda “Turismo enogastronomico tra domanda e offerta: istruzioni per l’uso”, durante la quale saranno presentate le nuove guide food&beverage edite da Pordenone with Love, il portale di turismo della provincia, e la Guida Vini del Friuli Venezia Giulia. Si discuterà, inoltre, della neonata Strada del Vino e dei Sapori pordenonesi e delle associazioni Slow Food ed EnoPordenone.

LE DEGUSTAZIONI PROFESSIONALI E L’INDAGINE IRTEF – Gran finale nel segno del business: nella giornata conclusiva di lunedì 12, 23 Cantine pordenonesi presenteranno a Palazzo Montereale Mantica i loro vini ai cosiddetti “professional”: distributori, ristoratori, enotecari e sommelier. Ultimo appuntamento di questa seconda edizione sarà  “Foto di gruppo in cucina: la ristorazione in Friuli Venezia Giulia nell’indagine IRTEF”, un incontro in cui verranno illustrati i risultati di uno studio dell’Istituto per la ricerca sulle tecniche educative e formative che ha analizzato la conoscenza dei prodotti tipici da parte dei consumatori friulani. Tra i relatori del dibattito, il giornalista sportivo e appassionato di enogastronomia Bruno Pizzul e l’assessore regionale alle Risorse rurali, agroalimentari e forestali Claudio Violino. Per scaricare il programma completo di Pordenone Wine&Food Love clicca qui o consulta il sito www.pordenonewithlove.it

 

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 05/11/2012

Leggi anche ...

Asti e Moscato d’Asti lanciano Sorì eroici
Dall'Italia
Asti e Moscato d’Asti lanciano Sorì eroici

Leggi tutto

Alice Paillard presenta N.P.U. 2008. Grande vino di Champagne
Dall'Italia
Alice Paillard presenta N.P.U. 2008. Grande vino di Champagne

Leggi tutto

Censimento delle Vecchie Vigne: il Piemonte
Dall'Italia
Censimento delle Vecchie Vigne: il Piemonte

Leggi tutto