In Italia In Italia Anna Rainoldi

Countdown per Wine Town: A Firenze il 21 e 22 settembre

Countdown per Wine Town: A Firenze il 21 e 22 settembre

Solo qualche giorno d’attesa per l’inaugurazione di Wine Town 2012. Venerdì 21 e sabato 22 settembre piazze, palazzi storici e vie di Firenze ospiteranno la terza edizione del ricco appuntamento dedicato al vino di qualità, organizzato dal Comitato Wine Town con il patrocinio del Comune e il contributo di Regione Toscana (per info www.winetown.it).

NON SOLO VINO – Accanto alle degustazioni, Wine Town dà spazio a performance artistiche e musicali, come la suggestiva installazione a labirinto, interamente in bottiglie di vino, creata da Lizzy Sainsbury, il live musicale del Jazz Reserve Quintet, formazione guidata da Marvin Bugalu Smith, nuovamente in Italia dopo 35 anni, e lo spettacolo teatrale “Il contastorie” di Alessandro Gigli. In attesa di Wine Town 2013, che – come anticipato in conferenza stampa dal presidente dell’evento Francesco Spanò con il vicesindaco Dario Sardella – si svolgerà in sinergia con i mondiali di ciclismo (dal 22 al 29 settembre 2013 a Firenze).

DA TUTTA ITALIA – Sono oltre cento le etichette in degustazione nei chiostri e nei cortili di Wine Town, aperti dalle 15 alle 23; per partecipare occorre acquistare la Wine Card, ricaricabile e disponibile anche on-line. La zona A “Oltre la Toscana” si localizza in edifici e giardini in Oltrarno (Palazzo Guicciardini, Palazzo Pitti, Palazzo Corsini Suarez e Chiostro grande dell’Ammannati), e ospita, tra le aziende, Alcesti, Cantine Intorcia, Fina, Tenute Guicciardini Strozzi, Bisol, Elena Fucci, Severino Garofano, Azienda Monaci, Grifalco, Maccario Dringenberg, Il Chiosso e Villa Montepaldi.

Il centro storico di Firenze ospita la due giorni di Wine Town

ETICHETTE MADE IN TUSCANYPer la zona B “I classici della Toscana”, situata in Tornabuoni, oltre alle aziende Il Borro (a Palazzo Bartolini Salimbeni), Consorzio di San Gimignano (a Palazzo Davanzati) e Antinori (nel palazzo della famiglia), il Chiostro del Magistero ospita una serie di Cantine di Radda in Chianti (Barlettaio, Caparsa, Istine, L’Erta di Radda, Montemaggio, Monterinaldi, Montevertine, Val delle Corti), Gaiole in Chianti (Badia a Coltibuono, Podere Erbolo, Riecine), Castellina in Chianti (Fattoria di Rodano, Villa Rosa), Lamole (I Fabbri), San Casciano Val di Pesa (Villa del Cigliano), Montalcino (Baricci, Fattoi, Fattoria dei Barbi, Gianni Brunelli, Il Marroneto, Le Chiuse, Le Potazzine, Le Ragnaie, Le Ripi, Marchesato degli Aleramici, Mastrojanni, Pietroso, Piombaia, Poggio di Sotto, Sante Maria, Colleoni, San Lorenzo, Tenuta di Sesta, Tiezzi), Montepulciano (Le Casalte, Montemercurio), Sarteano (Palazzo di Piero), Montecucco (Campinuovi, Castello di Potentino) e Pontassieve (Caprandole).

BIODINAMICA E TERRITORIO – Infine la zona C “La terra che amiamo – I biodinamici”, allestita in Proconsolo (Loggia del Grano, Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, Museo del Bargello, Palazzo Pazzi Quaratesi, Palazzo Nonfinito, Chiostro delle Oblate e il giardino dell’ex museo Firenze com’era) vede la partecipazione di Vini Etici, azienda agricola I mandorli, Tenuta di Sticciano, azienda agricola Casale, fattoria Castellina, Sassotondo, Podere Concori, Stefano Amerighi, Manfredi Guccione, fattoria Cerreto Libri, Duemani, Franco Terpin, Klinec, Mlečnik, Čotar, Casa Caterina, Villa Calcinaia, Castello di Volpaia, Maremmalta, Castello di San Donato in Perano, Ruffino, Marchesi Mazzei, Rocca delle Macie, Tenuta Santa Cristina, Prinz, e i consorzi del Vino Chianti, del Chianti Colli Senesi, del Chianti Colli Fiorentini, del Rufina e del Chianti Classico.

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 17/09/2012

Leggi anche ...

Sicilia en Primeur, un format vincente che compie 20 anni
In Italia
Sicilia en Primeur, un format vincente che compie 20 anni

Leggi tutto

Iem, 25 anni in prima fila nella promozione del vino italiano
In Italia
Iem, 25 anni in prima fila nella promozione del vino italiano

Leggi tutto

Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”
In Italia
Cinquant’anni all’insegna del “bere meno ma meglio”

Leggi tutto