Premium Premium Aldo Fiordelli

Che cos’è la biodiversità in viticoltura?

Che cos’è la biodiversità in viticoltura?

In un Paese complesso come l’Italia, il concetto di biodiversità è composito e include un mondo di varietà d’uva, portinnesti, microclimi e terreni tanto vasto quanto unico. Dalla Valtellina alla Sicilia, breve viaggio per toccare con mano la nostra “bioeccezionalità”.

L’articolo fa parte delle Monografia Diversità e Inclusione
(Civiltà del bere 1/2022)

In Valtellina ci sono conferitori così piccoli che trasportano l’uva vendemmiata con l’Ape. Non è una definizione di biodiversità, ma un’immagine che suggestiona. A Regaleali, in una sera dello scorso agosto, il conte Tasca riceveva gli ospiti nella corte della tenuta indossando un pullover. Nell’estate del caldo record, l’altitudine della Sicilia interna imponeva un dress code più autunnale e sorprendente.

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 19/04/2022

Leggi anche ...

Com’è cambiato (e continua a cambiare) l’atlante del vino
Premium
Com’è cambiato (e continua a cambiare) l’atlante del vino

Leggi tutto

Un parere contro gli ibridi in viticoltura. Il mulo è passato ma il cavallo è rimasto
Premium
Un parere contro gli ibridi in viticoltura. Il mulo è passato ma il cavallo è rimasto

Leggi tutto

Un parere a favore degli ibridi in viticoltura. Non esistono viti di serie A o B
Premium
Un parere a favore degli ibridi in viticoltura. Non esistono viti di serie A o B

Leggi tutto