Food Food

Asparagus compie trent’anni. In scena in Friuli dal 15 aprile

Asparagus compie trent’anni. In scena in Friuli dal 15 aprile

Prende il via venerdì prossimo, 15 aprile, la sedicesima edizione di una manifestazione enogastronomica biennale: Asparagus, nata nel 1981, compie quindi trent’anni e si colloca a buon diritto tra le iniziative storiche, insieme alla veneta Cocofungo e a poche altre.

Trent’anni, ma non li dimostra: merito del Ducato dei vini friulani, e del suo padre fondatore Isi Benini, che fin dall’inizio scelse la cadenza biennale (solo gli anni dispari) per mantenere vivo l’interesse e l’aspettativa. Merito anche del protagonista – l’asparago bianco friulano – un prodotto gustoso e goloso, araldo della primavera che si risveglia e porta i migliori frutti dell’orto.

L’edizione 2011 è stata presentata a Udine ieri mattina, lunedì 11 aprile, nella sede di Friuli Future Forum, il laboratorio creato dalla Camera di commercio di Udine (partner del Ducato nell’organizzazione di Asparagus) per ospitare il progetto Ciboduemilaventi, incubatrice di quello che sarà il domani dell’agroalimentare friulano.

La presentazione è stata condotta da Piero I (al secolo il giornalista Piero Villotta), da pochi giorni riconfermato nella carica di Duca dei vini friulani. Un’edizione che sarà all’altezza di quelle precedenti, anche se motivi di “austerity” hanno costretto a cancellare le trasferte promozionali all’estero. Sei i ristoranti partecipanti al circuito: aprirà la serie, venerdì 15 aprile, la Trattoria Da Toni di Gradiscutta di Varmo (Udine). Dopo la pausa pasquale il circuito riprenderà il 29 aprile con la Lokanda Devetak di San Martino del Carso (Gorizia), il 6 maggio toccherà al Ristorante La Primula di San Quirino (Pordenone), il 13 maggio sarà la volta de La Taverna di Colloredo di Montalbano (Udine), il 20 maggio toccherà ad Al Grop di Tavagnacco (Udine). Il sipario sull’iniziativa calerà il 27 maggio al Ristorante Là di Moret di Udine.

I menu saranno accompagnati dai vini selezionati dal Ducato dei vini friulani. I piatti ricordo delle sei serate sono stati realizzati dalle Ceramiche Fabbro Teresa di Rivignano sui bozzetti vincitori di un concorso indetto dal Ducato tra gli allievi dell’Istituto d’arte Sello di Udine.

Tag: , , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 12/04/2011

Leggi anche ...

Formaggi d’Italia: le due anime del Bitto
Food
Formaggi d’Italia: le due anime del Bitto

Leggi tutto

I ristoranti di Civiltà del bere: Local, Venezia
Food
I ristoranti di Civiltà del bere: Local, Venezia

Leggi tutto

Salumi d’Italia: alla scoperta di quelli dalle forme e dai nomi più curiosi
Food
Salumi d’Italia: alla scoperta di quelli dalle forme e dai nomi più curiosi

Leggi tutto