In Italia In Italia Andrea Gabbrielli

Antonio Rallo di Assovini lancia l’allarme sul sistema delle Doc

Antonio Rallo di Assovini lancia l’allarme sul sistema delle Doc

«Siamo già in fortissimo ritardo ma se molto presto non si razionalizzerà il sistema informatico che collega il Sian (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) all’Agea (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) ai Centri di Assistenza Agricola, si rischia il blocco delle rivendicazioni della Doc». Antonio Rallo, presidente di Assovini, lancia un grido di allarme che innanzi tutto riguarda la neonata Doc Sicilia, sapendo però che il problema riguarda tutto il Paese. «Infatti il sistema informatico che permette sia di caricare che di aggiornare le variazioni – dai passaggi di proprietà dei vigneti ai nuovi contratti di affitto, alle nuove iscrizioni – fondamentali per rivendicare le Denominazioni e le Indicazioni geografiche, è nel  caos da mesi». Con la nascita della nuova Doc Sicilia, di recente istituzione, si tratta di almeno 40.000 ettari di vigneto da introdurre nello schedario viticolo che se l’impasse informatica, non sarà risolta al più presto, rischia di non farla partire nemmeno nel 2012 quando potrebbe essere rivendicata dalla vendemmia 2011. Per il sistema produttivo siciliano, e non solo, un grave danno commerciale e d’immagine. Sullo sfondo di una crisi di governo che di sicuro non agevola la veloce risoluzione dei problemi. Per ora si parla di deroga, un modo come un altro penalizzante per chi vuole fare le cose fatte per bene.

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 11/11/2011

Leggi anche ...

Al Seminario Masi vini “per sottrazione” per un consumo responsabile
In Italia
Al Seminario Masi vini “per sottrazione” per un consumo responsabile

Leggi tutto

In arrivo i Roero Days alla Reggia di Venaria Reale
In Italia
In arrivo i Roero Days alla Reggia di Venaria Reale

Leggi tutto

Chianti Classico Casanuova di Nittardi: per il 40° l’etichetta artistica diventa un premio internazionale
In Italia
Chianti Classico Casanuova di Nittardi: per il 40° l’etichetta artistica diventa un premio internazionale

Leggi tutto