Dall'Italia Dall'Italia Anna Rainoldi

Morto Severino Garofano, patriarca del vino pugliese

Morto Severino Garofano, patriarca del vino pugliese

Il mondo del vino saluta Severino Garofano. Irpino di nascita, pugliese d’adozione, l’enologo protagonista della rinascita vinicola del Salento è morto qualche ora fa. A ottobre avrebbe compiuto 83 anni.

Severino Garofano lascia la moglie Teresa e i figli Stefano e Renata, che continueranno a gestire l’azienda di famiglia da lui fondata dopo anni di collaborazioni in Puglia e, più in generale, nel Sud Italia. Con la sua scomparsa viene a mancare uno dei punti di riferimento della storia enologica italiana.

L’amore per il Negroamaro

Classe 1935, nato a San Potito Ultra (in Irpinia), Severino si era trasferito in Puglia dalla fine degli anni Cinquanta. Fra i suoi grandi meriti c’è quello di aver rilanciato l’autoctono Negroamaro, smarcandolo dalla diffusa immagine di vino da taglio. Nel corso delle sue numerose collaborazioni creò etichette di grande qualità, dal Patriglione al Graticciaia, mostrando il vero potenziale di questo vitigno a livello internazionale.

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 05/09/2018

Leggi anche ...

Il Pallagrello bianco è agile o maturo e sontuoso
Dall'Italia
Il Pallagrello bianco è agile o maturo e sontuoso

Il Pallagrello bianco è un’uva di grande personalità, Leggi tutto

Progetto Uve di Qualità: dieci anni dopo, i risultati del modello Masi
Dall'Italia
Progetto Uve di Qualità: dieci anni dopo, i risultati del modello Masi

Il Progetto Uve di Qualità del Gruppo Tecnico Mas Leggi tutto

Chialva e il cuore  della menta piperita
Dall'Italia
Chialva e il cuore della menta piperita

L’azienda di famiglia coltiva a Pancalieri (Torino) la Leggi tutto