Da Valdobbiadene al Collio: Moretti Polegato acquista Borgo Conventi

Da Valdobbiadene al Collio: Moretti Polegato acquista Borgo Conventi

Ufficializzato alla vigilia di Vinitaly, il passaggio di proprietà di Borgo Conventi avviene fra due importanti famiglie del vino: Folonari e Moretti Polegato. La tenuta friulana manterrà una gestione autonoma della produzione, siglando con Villa Sandi un accordo di distribuzione.

Trenta ettari vitati fra le Doc Collio e Isonzo, per una produzione annua di 300 mila bottiglie. La realtà di Borgo Conventi, rilevata dalla famiglia Folonari nel 2001, passa ai Moretti Polegato, che alle colline del Prosecco Docg – presidiate da Villa Sandi – aggiungono questa nuova area vocata del nord-est.

Un sogno per Giancarlo Moretti Polegato

“Un’azienda bellissima, gestita con competenza e passione dalla famiglia Folonari. In un’area a grande vocazione e di prestigio, l’acquisizione di una storica realtà produttrice rappresenta il coronamento di un sogno per chi, come noi, è sempre guidato dalla ricerca della qualità e dell’eccellenza, nel rispetto delle identità territoriali“, ha commentato Giancarlo Moretti Polegato, presidente di Villa Sandi.

La storia di Borgo Conventi

Fondata nel 1975 da Gianni Vescovo, Borgo Conventi deve il suo nome a una leggenda secondo la quale Rizzardo di Strassoldo, feudatario della zona, donò un appezzamento di terra ai padri Domenicani, che vi eressero un convento. “Grazie a Borgo Conventi arricchiremo la linea di vini prodotti dalla nostra famiglia. In Villa Sandi, oltre al Prosecco e al Metodo classico, produciamo rossi importanti, dal Corpore al Raboso, con affinamento in barrique” ha proseguito Moretti Polegato. La tenuta friulana produce vini bianchi e rossi suddivisi in tre linee di prodotto: Cru, del Collio e Borghi del Borgo.

Un futuro sostenibile

La gestione di Borgo Conventi resterà indipendente rispetto alle attività della famiglia Moretti Polegato, e siglerà un accordo di distribuzione con Villa Sandi. Fra i progetti per il futuro della tenuta friulana, però, c’è la conversione delle attività produttive secondo una filosofia sostenibile e di tutela ambientale. Queste stesse pratiche, volte a ridurre al minimo l’impatto ambientale, hanno consentito alle tenute di Villa Sandi di ottenere la certificazione Biodiversity Friend.

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 05/04/2019

Leggi anche ...

Il Prosecco Rosé Doc diventa realtà
Dall'Italia
Il Prosecco Rosé Doc diventa realtà

Nasce il Prosecco Rosé Doc. Sarà uno Spumant Leggi tutto

Hic et Nunc, stile puro del Basso Monferrato
Dall'Italia
Hic et Nunc, stile puro del Basso Monferrato

Il progetto vinicolo della famiglia Rosolen si trova Leggi tutto

Il coronavirus insegna a guardare il mondo con occhi diversi
Dall'Italia
Il coronavirus insegna a guardare il mondo con occhi diversi

Cosa resterà di queste giornate con la mascherina, Leggi tutto