Bacardi acquisisce il liquore al sambuco St-Germain

Bacardi acquisisce il liquore al sambuco St-Germain

Bacardi Limited, il maggior produttore privato di alcolici del mondo, ha acquisito il liquore al sambuco St-Germain. L’azienda francese è nata solo sei anni fa, ma è già presente con il suo prodotto sui mercati internazionali e soprattutto negli Stati Uniti, dove il New York Times nel 2009 ha definito il liquore  “uno dei componenti che in questi ultimi dieci anni ha influenzato in modo determinante i cocktail”.

Il liquore è realizzato con fiori di sambuco freschi e selezionati a mano, raccolti in tarda primavera

METODO DI PRODUZIONE ARTIGIANALE – «Attualmente St-Germain è uno dei marchi più stimolanti del settore», afferma Facundo L. Bacardi, presidente di Bacardi Limited. «Lanciato come un liquore moderno dal gusto delizioso e inconfondibile, St-Germain è fedele al suo metodo francese di produzione artigianale, ha saputo coinvolgere la categoria dei barman professionisti solo come poche marche di alcolici sono riuscite a fare e si è aggiudicato alcuni tra i premi più prestigiosi del settore (come l’International High Quality Trophy conferito da Monde Selection nel 2012, ndr)». Il liquore è realizzato al 100% con fiori di sambuco freschi e selezionati a mano, raccolti una volta all’anno nel corso di un periodo di 4-6 settimane, in tarda primavera. Il processo di macerazione inizia immediatamente per catturare la freschezza ed esaltare il carattere fruttato dei fiori. Queste peculiarità si trasmettono al gusto che risulta fresco e accattivante, con accenni di frutti tropicali, pera e agrumi e una nota di caprifoglio. Sopra ogni bottiglia è segnalata l’annata, che si basa sulla stagione di raccolta dei fiori ed è una curiosità particolarmente apprezzata dagli intenditori di vino.

I MOTIVI DELLA CESSIONE – «Ho scelto di lavorare con Bacardi, un’azienda privata e a conduzione strettamente familiare con 150 anni di storia, poiché condividiamo molti degli stessi valori culturali», commenta Robert Cooper, fondatore di St-Germain e presidente della Cooper Spirits. «Anche loro dedicano il massimo impegno alla qualità, all’integrità e al mantenere quella vitalità e atmosfera che siamo riusciti a creare lavorando duramente. Bacardi continuerà a mantenere il nostro approccio e St-Germain avrà la possibilità di diventare un marchio veramente internazionale, cosa che sarebbe stata molto difficile da attuare se avessi deciso di rimanere una piccola azienda creativa dal marchio affermato».

St-Germain entra a far parte del portfolio Bacardi che vanta 200 marchi ed etichette, tra cui il rum Bacardi, la vodka Grey Goose, il gin Bombay Sapphire,  la tequila Patrón, il vermouth e gli spumanti Martini.

Tag: ,

© Riproduzione riservata - 23/01/2013

Leggi anche ...

Il servizio della birra: la conservazione
L'altro bere
Il servizio della birra: la conservazione

La birra non è fatta di norma per Leggi tutto

Ipa, Pils e dintorni: è una questione di stile
Dall'Italia
Ipa, Pils e dintorni: è una questione di stile

I modelli internazionali degli stili di birra sono Leggi tutto

Milano Sake Challenge: al via la prima edizione
L'altro bere
Milano Sake Challenge: al via la prima edizione

Lunedì 11 novembre a Milano debutta il primo Leggi tutto