Vecchio e buon Sudafrica. La photogallery

Vecchio e buon Sudafrica. La photogallery

Quanche giorno fa abbiamo pubblicato il report Vecchio e buon Sudafrica di Marco Santini. Concentrate nel raggio di 150 chilometri da Città del Capo, le regioni vinicole sudafricane si estendono su quasi 120 mila ettari di superficie vitata, con oltre 520 milioni di litri di vino prodotti del 2012 e più di 250 mila persone impiegatenel settore. L’industria enologica rappresenta una voce significativa nell’economia del moderno Sudafrica ed è una forte attrattiva per molti investitori stranieri che, stregati dalla bellezza della zona, scelgono di trasferirsi qui e aprire una casa vinicola.

DA STELLENBOSCH A CAPE ANGULHAS – Il clima quasi perfetto, il soffio del Cape Doctor e terreni fertili creano le condizioni ideali per far crescere la vite. Negli ultimi tempi il vino sudafricano sta cambiando, lo stile sta tornando verso il gusto europeo, meno esuberante e alcolico, più fine. Così nascono bianchi eleganti, Pinot noir degni di nota e Pinotage ricchissimi. Da Stellenbosch a Cape Agulhas, passando per Franschhoek, Walker Bay e Swartland, l’autore propone un itinerario in una natura selvaggia,tra paesaggi mozzafiato e Cantine che fanno parlare.

[nggallery id=34 template=carousel]

Tag:

© Riproduzione riservata - 30/05/2013

Leggi anche ...

Bordeaux chiede un sistema di “giusta remunerazione”
Senza confini
Bordeaux chiede un sistema di “giusta remunerazione”

Leggi tutto

La fine dei dazi cinesi basterà a rianimare il mercato del vino australiano?
Senza confini
La fine dei dazi cinesi basterà a rianimare il mercato del vino australiano?

Leggi tutto

Le ragioni del boom di vendite di alcolici in India
Senza confini
Le ragioni del boom di vendite di alcolici in India

Leggi tutto