Premium Premium Anita Franzon

Tutte le volte che noi italiani siamo stati primi secondo la critica americana

Tutte le volte che noi italiani siamo stati primi secondo la critica americana

Ogni anno, i magazine più importanti stilano la loro classifica delle etichette Top 100 degustate negli ultimi 12 mesi. Tra queste, sono molti i rappresentanti dell’enologia italiana ad aver conquistato il podio o il massimo punteggio a livello internazionale. Come il Brunello di Montalcino Docg 2018 di Argiano: miglior vino del mondo nel 2023 per Wine Spectator. Ecco una panoramica dei nostri principali successi di oggi e di ieri secondo WS, WE e Robert Parker.

“Nel mondo del vino, un cambio di proprietà o un cambio di paradigma stilistico possono portare enormi benefici, ma ci sono sempre dei rischi. Nel caso di Argiano, il cambiamento ha dato i suoi frutti, poiché sono arrivati nuovi proprietari con l’impegno di ritornare a un’espressione più tradizionale del Brunello. Investendo più di 10 milioni di dollari nella Tenuta nel giro di un decennio, la qualità stellare dell’Argiano Brunello di Montalcino 2018 ha permesso alla Cantina di conquistare il premio di vino dell’anno da parte di Wine Spectator nel 2023“.
Questa è la motivazione allegata al premio e scritta dal giornalista insieme alle seguenti note di degustazione: “Profumi e sapori di rosa, fragola e ciliegia sono i temi principali di questo rosso, insieme ad accenti di erbe selvatiche, note minerali e di fieno tagliato. Vivace e pieno di energia, chiude con un finale lungo e pieno. Da bere dal 2025 al 2042”.

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 24/01/2024

Leggi anche ...

Ma è vero che i grandi vini nascono solo in collina? Spoiler: assolutamente no
Premium
Ma è vero che i grandi vini nascono solo in collina? Spoiler: assolutamente no

Leggi tutto

Vini di Montagna (4): la Valtellina – Maroggia
In Italia
Vini di Montagna (4): la Valtellina – Maroggia

Leggi tutto

Il comparto alimentare nei primi 10 mesi 2023: la (buona) prova del vino
Premium
Il comparto alimentare nei primi 10 mesi 2023: la (buona) prova del vino

Leggi tutto