In Italia In Italia Francesco Brezzo

La III edizione della Summer School in Marketing e Comunicazione del vino del MIB

La III edizione della Summer School in Marketing e Comunicazione del vino del MIB

Le attività della Summer School in Marketing e Comunicazione del vino – organizzata dal MIB di Trieste – si svolgeranno tra l’11 e il 15 luglio presso la sede di Fondazione Portogruaro Campus. L’obiettivo del corso è fornire agli operatori del settore enoico competenze utili a conquistare l’attenzione dei consumatori più giovani.

Sostenibilità ambientale, attività sui social media, ricerca di packaging alternativi: questi sono alcuni dei caratteri che identificano le abitudini di consumo della giovanissima Generazione Z. Con nuove richieste verso il mercato, i neomaggiorenni hanno già innescato un forte rinnovamento nelle strategie di vendita nei settori della moda e della tecnologia. Se le aziende vitivinicole vorranno ottenere la fiducia di questo target di età, non potranno ignorarne i bisogni.

Una rivoluzione nata dai giovani consumatori

Come afferma Pierpaolo Penco, responsabile dei Corsi in Wine Business di MIB Trieste School of Management, si tratta di un’incisiva rivoluzione nel marketing «portata avanti dai giovani consumatori, curiosi e non legati a modelli che hanno condizionato le precedenti generazioni anche nel mercato del vino. È per questo che abbiamo focalizzato l’attenzione dalla Summer School su questi temi; per dare alle aziende produttrici gli strumenti necessari a competere nei mercati internazionali, dove questi trend sono sempre già chiari ed evoluti».

Chi arriva tardi perde quote consistenti

Uno dei trend ormai acclamati è quello del vino in lattina (di cui abbiamo parlato qui) che ha catturato l’interesse dei giovani in virtù del packaging, percepito come più sostenibile e facilmente riciclabile rispetto a quelli tradizionali. La Summer School in Marketing e Comunicazione del vino punta anche a creare consapevolezza di questi temi, dal momento che «saper rispondere alle esigenze espresse dalla Gen Z», puntualizza Penco, «è necessario, strategico e urgente. Come in altri mercati la Gen Z cambia i paradigmi, mostra le proprie scelte, indirizza i produttori e chi arriva tardi perde quote consistenti».

Le attività didattiche della Summer School in Marketing e Comunicazione del vino

Con un focus sulle Cantine del Nord-est italiano, il corso intensivo si articolerà su 5 giornate e 30 ore di attività didattiche. Si inizierà con lezioni frontali in aula, due webinar e un case study aziendale (che si svolgerà presso Le Tenute del Leone Alato). Non mancheranno una tavola rotonda, lavori di gruppo e confronti diretti con personalità di spicco del vino italiano.

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 23/06/2022

Leggi anche ...

I musei del vino: Museo della civiltà del vino Primitivo a Manduria
In Italia
I musei del vino: Museo della civiltà del vino Primitivo a Manduria

Leggi tutto

Censimento delle vecchie vigne: Abruzzo e Molise
In Italia
Censimento delle vecchie vigne: Abruzzo e Molise

Leggi tutto

Musivum Teroldego Rotaliano Superiore Riserva completa il “mosaico di vigneti” di Mezzacorona
Degustazioni
Musivum Teroldego Rotaliano Superiore Riserva completa il “mosaico di vigneti” di Mezzacorona

Leggi tutto