Maestri dell’eccellenza: Mastroberardino e il Greco di Tufo 2017 Stilèma

Maestri dell’eccellenza: Mastroberardino e il Greco di Tufo 2017 Stilèma

Mastroberardino è fra i produttori che negli ultimi tre anni hanno ricevuto il massimo punteggio per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2021.

Ascolta l’intervista “Piero Mastroberardino | Maestri del vino italiano



Creare, o meglio ri-creare, uno stile territoriale e tradizionale, ma al tempo stesso dotato di grande modernità e di una ricchezza organolettica fuori dal comune. È questo lo spirito con cui la Cantina Mastroberardino porta avanti il progetto Stilèma: una collezione di vini unici che sintetizzano la visione di questa famiglia al servizio dell’enologia campana da oltre tre secoli. Dopo il successo del Fiano di Avellino e del Taurasi 2015, Stilèma si arricchisce oggi di una nuova referenza: il Greco di Tufo 2017.

Canone e tradizione

«Il termine stilèma evoca il “canone” della vinificazione dei vitigni autoctoni d’Irpinia, così come avveniva tra la fine degli anni Cinquanta e gli inizi degli anni Settanta per il Taurasi e tra gli anni Settanta e Ottanta per il Greco e il Fiano», precisa Piero Mastroberardino. «In particolare il Greco di Tufo Stilèma è il frutto dell’assemblaggio di uve provenienti dalle Tenute di Montefusco, Tufo e Petruro Irpino, lavorate ponendo particolare attenzione alla fermentazione malolattica e all’affinamento, così da donare massima densità e spessore. Infine è l’equilibrio, raggiunto dopo 18 mesi sui lieviti e il riposo in bottiglia, a delineare un profilo sensoriale elegante, nitido e singolare». 

Il pensiero oltre il progetto Stilèma

Ma il progetto Stilèma va ben oltre il terzetto di etichette che portano il suo nome. «È la convinzione che il vino non possa essere relegato a mero business, che non si possa decidere di cambiare varietà e terroir per opportunità o convenienza contingente. È la via attraverso cui Mastroberardino concepisce la specificità dell’uomo nel suo ambiente».

I vini premiati

Stilèma, Fiano di Avellino Docg 2017
Naturalis Historia, Taurasi Docg 2015
Radici, Taurasi Docg 2016
Radici, Taurasi Riserva Docg 2015
Radici, Taurasi Riserva Docg 2014

Mastroberadino
via Manfredi 75-81, Atripalda (Avellino)
0825.61.41.11
pr@mastroberardino.it
www.mastroberardino.com
Segui su FacebookInstagram

Realizzato in collaborazione con Mastroberardino.

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2021. Acquista

Sei abbonato digitale o premium? Sfoglia la rivista o scarica il pdf

Vuoi abbonarti? Clicca qui

Tag: , , , ,

© Riproduzione riservata - 30/04/2021

Leggi anche ...

La tecnologia rende migliori. Parola del gruppo veneto Della Toffola
Storytelling
La tecnologia rende migliori. Parola del gruppo veneto Della Toffola

Leggi tutto

Radici, Naturalis Historia e Stilèma: le tre interpretazioni del Taurasi Riserva di Mastroberardino
Storytelling
Radici, Naturalis Historia e Stilèma: le tre interpretazioni del Taurasi Riserva di Mastroberardino

Leggi tutto

Sartori di Verona: Corte Brà, Amarone Riserva elegante e moderno
Storytelling
Sartori di Verona: Corte Brà, Amarone Riserva elegante e moderno

Leggi tutto