Maestri dell’eccellenza: Cavit cura la vigna grazie a PICA

Maestri dell’eccellenza: Cavit cura la vigna grazie a PICA

Cavit è fra i produttori che negli ultimi tre anni hanno ricevuto il massimo punteggio per i loro vini da almeno tre Guide enologiche nazionali. Li abbiamo chiamati Maestri dell’eccellenza, premiando la loro costanza qualitativa. L’elenco completo è sul Top delle guide vini 2021.

Ascolta l’intervista: “Andrea Faustini | Maestri del vino italiano



Una viticoltura di precisione ed eco-sostenibile grazie a un’avanzata piattaforma tecnologica capace di offrire dati in tempo reale su ogni singolo vitigno agli oltre 5.250 viticoltori della cooperativa. PICA (acronimo di Piattaforma integrata cartografica agriviticola) è il progetto che Cavit ha realizzato in collaborazione con due importanti centri di ricerca, la Fondazione Edmund Mach e la Fondazione Bruno Kessler e che ha trasportato fin dal 2010 la viticoltura trentina in una nuova era.

Tecnologie al servizio dei viticoltori

«Grazie a speciali tecnologie, le migliaia di appezzamenti dei viticoltori della filiera, distribuiti su 6.350 ettari e in territori dai micro-climi molto diversi tra loro, possono essere monitorati quotidianamente», spiega Andrea Faustini (nella foto), enologo e responsabile scientifico del team agronomico di Cavit. «Tutte le informazioni raccolte vengono elaborate e messe a disposizione dei viticoltori in modo immediato e semplice, tramite messaggio sul cellulare o via email».

La rivoluzione PICA

Una rivoluzione copernicana che permette di «monitorare le condizioni meteoclimatiche, pianificare le tecniche agronomiche, verificare l’idratazione del suolo o la presenza di patologie fungine e insetti per effettuare in modo mirato i trattamenti più consoni riducendoli al minimo». Un supporto che, oltre al lavoro quotidiano, è un prezioso alleato anche per le decisioni di medio periodo come la pianificazione dello sviluppo dei vigneti o la conversione delle coltivazioni per seguire l’evoluzione dei mercati.

I vini premiati

Altemasi Blanc De Noirs, Trentodoc Brut 2016
Altemasi Riserva Graal, Trentodoc Brut 2013

CAVIT
via del Ponte 31, Trento
0461.38.17.11
cavit@cavit.it
www.cavit.it
Segui su FacebookInstagramYouTube

Realizzato in collaborazione con Cavit.

Questo articolo è tratto da Civiltà del bere 1/2021. Acquista

Sei abbonato digitale o premium? Sfoglia la rivista o scarica il pdf

Vuoi abbonarti? Clicca qui

Tag: , , , , , ,

© Riproduzione riservata - 19/05/2021

Leggi anche ...

Donnafugata, Tancredi 2018 veste Dolce&Gabbana
Storytelling
Donnafugata, Tancredi 2018 veste Dolce&Gabbana

Leggi tutto

Duca di Salaparuta, rinnamorarsi dell’Etna con Lavico
Storytelling
Duca di Salaparuta, rinnamorarsi dell’Etna con Lavico

Leggi tutto

Fontanafredda, il Rinascimento Verde parte dalla Speranza
Storytelling
Fontanafredda, il Rinascimento Verde parte dalla Speranza

Leggi tutto