Dall'Italia Dall'Italia Jessica Bordoni

Il 3 dicembre torna (in streaming) l’Académie du Champagne

Il 3 dicembre torna (in streaming) l’Académie du Champagne

L’appuntamento virtuale, promosso dal Bureau du Champagne Italia, si articola su tre seminari di 45 minuti per un totale di sei cuvée in assaggio. L’evento è aperto al pubblico e ci si può iscrivere online ricevendo a casa il kit di degustazione.

Le prime parole che vengono in mente pensando allo Champagne sono brindisi, divertimento, ma anche chef de cave e arte dell’assemblaggio. Da un lato la dimensione celebrativa: lo Champagne come bollicina delle feste per antonomasia. Dall’altro l’immenso savoir-faire che c’è dentro a ogni sfavillante flûte. Un processo di produzione che comincia tra le vigne e i coteaux per sublimarsi in cantina, tra segreti e tecniche al confine tra enologia e alchimia.

Torna l’Académie du Champagne

Ogni anno il Bureau du Champagne Italia, braccio operativo nazionale del Comité Interprofessionnel du vin de Champagne (CIVC), organizza un incontro per approfondire gli aspetti tecnici legati alla celebre appellation francese. Si tratta dell’Académie du Champagne, una giornata dedicata all’alta formazione in compagnia dei vertici del CIVC e degli Ambasciatori dello Champagne per l’Italia.

La prima volta in streaming

Quest’anno, causa emergenza Covid, l’appuntamento non avviene in presenza, ma solo virtualmente. La diretta streaming è in programma il prossimo 3 dicembre dalle 9,30 alle 12,30. Un’edizione speciale che prevede tre seminari di 45 minuti ciascuno e la degustazione di sei cuvéee. Per il CIVC è attesa la partecipazione di Pierre Naviaux, a capo del progetto Développement durable, e di Sylvie Collas, responsabile del servizio vini. Al loro fianco Bernardo Conticelli, Ambasciatore dello Champagne per l’Italia nel 2015, chiamato a guidare gli ospiti attraverso questo affascinante viaggio sensoriale.

Come iscriversi

L’evento è aperto al pubblico ed è possibile iscriversi al sito attraverso la piattaforma eventbrite  fino ad esaurimento posti. Al prezzo di 120 euro + 9,26 di commissioni e tasse, i partecipanti ricevono via posta un kit degustazione composto da sei mezze bottiglie e dei materiali didattici (carnet di degustazione, tovagliette, mappa della regione Champagne, due pubblicazioni, la spilla e il segnalibro). Il biglietto è nominale per una persona, ma ogni kit può essere usato fino a un massimo di due persone.

Per chi vuole saperne di più

Entrando nel dettaglio delle sessioni. La prima (dalle 9,45 alle 10,30) è dedicata allo sviluppo sostenibile in Champagne, una tematica a cui il Comité è molto legato, forte di un impegno collettivo da parte delle Maison e dei vigneron per una denominazione sempre più ecosostenibile e rispettosa dell’ambiente. Le due masterclass a seguire (10,45-11,30 e 11,45-12,30), invece restano invece rigorosamente top secret.

Tag: , ,

© Riproduzione riservata - 27/11/2020

Leggi anche ...

I wine club delle Cantine, tre esempi che raccontano il nuovo trend
Dall'Italia
I wine club delle Cantine, tre esempi che raccontano il nuovo trend

Molte aziende vinicole si stanno dotando di un Leggi tutto

Atlante del vino 2021: la Valle d’Aosta
Dall'Italia
Atlante del vino 2021: la Valle d’Aosta

Questo contenuto è riservato agli abbonati digita Leggi tutto

Fiere internazionali: Simei rimandato al 2022, London Wine Fair solo online
Dal mondo
Fiere internazionali: Simei rimandato al 2022, London Wine Fair solo online

Alla lista delle fiere internazionali rimandate a causa Leggi tutto