Premium Premium Roger Sesto

I software in viticoltura ed enologia

I software in viticoltura ed enologia

L’informatica offre opportunità di applicazione sia in vigna sia in cantina. Con strumenti che valutano, per esempio, la qualità dell’uva o controllano in remoto la fermentazione. Tra i più innovativi, quelli che monitorano l’affinamento in legno o permettono l’abbattimento di ossigeno e carbonica.

Dopo aver analizzato il ruolo dell’informatizzazione in cantina a supporto delle attività gestionali (I software dirigono la cantina), valutiamo ora il suo contributo a livello più tecnico, legato al miglioramento delle attività della filiera vitienologica. Come i computer hanno offerto un grande aiuto alle incombenze legislativo-burocratiche-logistiche a carico delle aziende agricole, così più di recente lo stanno dando alla viticoltura, diventata “di precisione”, e alle attività di cantina, sempre più mirate e “controllabili”, anche nell’accezione anglosassone della parola, ossia misurabili. Il che non ridimensiona il ruolo dell’enologo, la cui sensibilità resta cruciale per produrre vino di qualità.

Tag: , , , , ,

© Riproduzione riservata - 12/01/2021

Leggi anche ...

Ma è vero che i grandi vini nascono solo in collina? Spoiler: assolutamente no
Premium
Ma è vero che i grandi vini nascono solo in collina? Spoiler: assolutamente no

Leggi tutto

Vini di Montagna (4): la Valtellina – Maroggia
In Italia
Vini di Montagna (4): la Valtellina – Maroggia

Leggi tutto

Tutte le volte che noi italiani siamo stati primi secondo la critica americana
Premium
Tutte le volte che noi italiani siamo stati primi secondo la critica americana

Leggi tutto