Senza confini Senza confini Civiltà del bere

Il Gala Italia 2017 illumina New York

Il Gala Italia 2017 illumina New York

Il Gala Italia 2017 spegne trentadue candeline. Giovedì 2 marzo la storica manifestazione dedicata al vino italiano di qualità torna ad animare New York. Come tradizione, location dell’evento è la Grand Ballroom di un prestigioso hotel di Manhattan: il JW Marriott Essex House (160 Central Park South). Si comincia alle 18 con il Wine & food tasting di eccellenze italiane nel campo enologico e gastronomico, per poi proseguire alle 19 con il Gala Dinner riservato alla stampa internazionale (solo su invito) e la consegna dei Wine Leader Awards.

Gala Italia 2017, la 32esima edizione

«Negli anni il Gala Italia ha dato un notevole contributo al successo, al prestigio e all’immagine del made in Italy, con una notevole copertura stampa, attraendo selezionati e qualificati operatori e ristoratori provenienti dai principali stati degli Usa» spiega Lucio Caputo, presidente dell’Italian Wine&Food Institute di New York (e ideatore dell’evento). Il Gala Italia è organizzato con il supporto del ministero per lo Sviluppo economico e dell’Ice – Italian Trade Commission.

In degustazione al Gala Dinner

Le portate del menu del Gala Dinner, a cura di un team di chef italiani, saranno abbinate a un’ampia selezione di etichette personalmente presentate dai produttori. Tra i vini in carta: Perlé Trentodoc 2009 di Cantine Ferrari; Vigna a Solatio, Vernaccia di San Gimignano Doc 2014 di Casale Falchini; Il Picchio, Chianti Classico Gran Selezione Docg 2012 di Castello di Querceto; Brunello di Montalcino Docg 2007 di Col d’Orcia; Nos, Teroldego Riserva 2007 di Mezzacorona; Amarone della Valpolicella Classico Doc 2007 di Bertani; Moncucco, Moscato d’Asti Docg 2010 di Fontanafredda.

Wine Leader Awards 2017: i vincitori

I Wine Leader Awards 2017 sono dedicati a personalità illustri dell’enogastronomia. Saranno consegnati nel corso della serata a Joshua Greene (editore del Wine & Spirits Magazine), Piero Selvaggio (del ristorante Valentino di Los Angeles), Marc D. Taub (presidente e ad di Palm Bay International) e Kevin Zraly (autore e wine educatori di Windows on the World Wine School). Hanno ricevuto il premio nelle precedenti edizioni: Adam Strum, John Mariani, Florence Fabricant, Mary Ewing-Mulligan MW, Piero Antinori, Jacopo Biondi Santi, Pio Boffa di Pio Cesare, Matthew Lunelli di Cantine Ferrari, Chiara Lungarotti, Lucio Tasca d’Almerita, Sirio Maccioni, Gualtiero Marchesi, Giovanni Rana, Fabio Granato e Vittorio Assaf.

Per info: iwfi@aol.comwww.iwfinews.com

Tag: , , ,

© Riproduzione riservata - 28/02/2017

Leggi anche ...

L’asta da record dei vini di Borgogna
Senza confini
L’asta da record dei vini di Borgogna

Leggi tutto

Riuso bottiglie di vetro: l’Oregon fa scuola
Senza confini
Riuso bottiglie di vetro: l’Oregon fa scuola

Leggi tutto

Scoperto il vino più antico del mondo: ha 2.000 anni
Senza confini
Scoperto il vino più antico del mondo: ha 2.000 anni

Leggi tutto